Trasporti, Deidda (FdI): studenti e p.iva emigrati sardi esclusi dalla continuità marittima. Governo eviti discriminazioni

“Nel nuovo bando sulla Continuità territoriale marittima tra Civitavecchia-Arbatax-Cagliari, si riporta una vecchia dicitura errata che impedirebbe alla stragrande maggioranza degli emigrati sardi di non usufruire dei benefici della stessa. Per residenti, infatti, si intendono solo i lavoratori dipendenti nati in Sardegna, quindi, letteralmente, sarebbero esclusi disoccupati, autonomi, studenti, p. e casalinghe emigrati. Raccogliamo l’appello della FASI, la Federazione delle Associazioni dei Sardi in Italia, per una correzione e una precisazione che riguardi tutti i nati in Sardegna non residenti e non solo i lavoratori dipendenti a beneficio della Continuità”, così il Deputato sardo di Salvatore Deidda con i colleghi della Commissione Trasporti, il Capogruppo Marco Silvestroni e il Deputato viterbese ma di origine sarda Mauro Rotelli;

“Nel 2019, risultano 33mila iscritti alla FASI ma sono molti di più gli emigrati sardi, soprattutto giovani studenti. Dobbiamo facilitare la possibilità che ritornino nell’Isola. Basta scrivere: nati in Sardegna e ivi non residenti. Per questo, insieme ai colleghi della Commissione Trasporti, Silvestroni e Rotelli abbiamo presentato un’interrogazione al Ministro dei Trasporti o meglio della Mobilità Sostenibile”, conclude Deidda.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,373FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati