Trasporti, Deidda (FdI): studenti e p.iva emigrati sardi esclusi dalla continuità marittima. Governo eviti discriminazioni

“Nel nuovo bando sulla Continuità territoriale marittima tra Civitavecchia-Arbatax-Cagliari, si riporta una vecchia dicitura errata che impedirebbe alla stragrande degli emigrati sardi di non usufruire dei benefici della stessa. Per residenti, infatti, si intendono solo i lavoratori dipendenti nati in , quindi, letteralmente, sarebbero esclusi disoccupati, autonomi, studenti, p.iva e casalinghe emigrati. Raccogliamo l’appello della FASI, la Federazione delle Associazioni dei Sardi in Italia, per una correzione e una precisazione che riguardi tutti i nati in non residenti e non solo i lavoratori dipendenti a beneficio della Continuità”, così il Deputato sardo di FdI con i colleghi della , il Capogruppo Marco Silvestroni e il Deputato viterbese ma di origine sarda Mauro Rotelli;

“Nel 2019, risultano 33mila iscritti alla FASI ma sono molti di più gli emigrati sardi, soprattutto giovani studenti. Dobbiamo facilitare la possibilità che ritornino nell’Isola. Basta scrivere: nati in e ivi non residenti. Per questo, insieme ai colleghi della , Silvestroni e Rotelli abbiamo presentato un’interrogazione al Ministro dei Trasporti o meglio della Mobilità Sostenibile”, conclude Deidda.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,228FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x