Trasporti, FdI: “Tagliate le corse dei bus extraurbani, la Regione rimedi alle politiche sbagliate del Pd”

“Dopo aver atteso anni per la gara unica del Tpl, il un nuovo gestore non può permettersi tagli così drastici nel chilometraggio, soprattutto per le zone più periferiche come la Lunigiana. La Regione intervenga per coprire i chilometri tagliati sull’extra-urbano senza scaricare i disservizi sui Comuni”

“Dopo aver atteso anni per la gara unica del Tpl, il un nuovo gestore non può permettersi tagli così drastici nel chilometraggio soprattutto per le zone più periferiche, per le aree montane come la Lunigiana. La Regione intervenga per coprire i chilometri tagliati sull’extra-urbano senza scaricare i disservizi sui Comuni, e rimedi alle politiche sbagliate del Pd. Sull’extraurbano sono stati tagliati 370mila chilometri penalizzando le zone già svantaggiate. Riducendo i chilometri e le tratte servite si riduce il servizio e la possibilità di spostamento di tante persone nelle aree montane. Tagliare significa ridurre il trasporto pubblico in aree già in difficoltà per la loro stessa conformazione urbanistica e mettere anche a rischio posti di lavoro. Servono soluzioni operative al taglio drastico, bisogna certamente evitare gli sprechi con bus vuoti ma non si possono cancellare servizi essenziali” dichiarano il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi, vicepresidente della Commissione Sviluppo economico, il coordinatore e vice-coordinatore provinciali Marco Guidi e Umberto Zangani.

“E’ chiaro che se si continuano a tagliare servizi e assistenza nelle aree montane e periferiche si finisce per favorire lo spopolamento di quelle zone. Un gestore privato ha interesse a coprire le tratte più frequentate e a ridosso dei capoluoghi, razionalizzando le spese, mentre un ente pubblico come la Regione deve garantire i diritti e le possibilità di tutti, senza creare località e cittadini di serie A e di serie B. Mentre adesso, in Lunigiana ad esempio, i servizi sono a rischio” sottolineano Fantozzi, Guidi e Zangani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,377FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati