Tributi, Calandrini (FdI): il governo fermi l’invio di 31 milioni di cartelle esattoriali

“Il Governo da una parte si mostra amichevole e concede dei ristori, dall’altra riprende gli stessi contributi tramite le cartelle esattoriali. Nei prossimi giorni infatti l’Agenzia delle Entrate farà partire ben 31 milioni di notifiche tra cartelle esattoriali di quest’anno, atti di riscossione e atti di avviso e accertamento. Nella Legge di Bilancio il Governo non ha fatto nulla per fermare questo scempio, e ora neppure possiamo introdurre una disposizione del genere in Senato visto che il testo sarà blindato. L’Esecutivo ha il dovere morale di inserire una ulteriore sospensione nel prossimo decreto Milleproroghe. Nell’anno della pandemia, delle restrizioni, dei lockdown, dei mancati incassi, della cassa integrazione, della perdita di centinaia di migliaia di posti di lavoro, è impensabile accanirsi sui contribuenti, privati e imprese. L’invio delle cartelle esattoriali va sospeso e nel frattempo va ripensato un piano di pagamento, magari con rateizzazioni, che possa essere più sostenibile. Non è questo il momento per mettere le mani nelle tasche degli italiani che stanno soffrendo le drammatiche conseguenze economiche della pandemia. Il Governo fermi questa barbarie”.

 

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Nicola Calandrini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,390FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati