Truffa coop ‘Azzurra’ di Nettuno, Rampelli (VPC-): famiglie vittime due volte. Il min. Giorgetti fermi l’asta

Interrogazione al ministro dello Sviluppo Economico che vigila sugli enti cooperativi

“Il ministero dello Sviluppo Economico ritiri l’immissione all’asta delle case della cooperativa Azzurra di Nettuno i cui legittimi proprietari sono stati truffati dall’ex presidente della Cooperativa. Quindici famiglie, molte delle quali con ultraottantenni e in condizione di fragilità psicofisica, pur avendo pagato regolarmente il mutuo, si sono viste pignorare le case per le malversazioni e ruberie di persone senza scrupoli. Il ministro Giorgetti, che conosciamo come persona ragionevole e attenta alle questioni sociali, intervenga presso i suoi dipartimenti per evitare che queste famiglie subiscano una nuova offesa, questa volta di Stato”.
È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia che ha depositato un’interrogazione al ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti. Il Mise, secondo il dlgs n. 220 del 2002, affida, infatti, la vigilanza sugli enti cooperativi al dicastero di via Veneto.
“La storia, che inizia nel 1986, – ha puntualizzato Rampelli – ha dell’incredibile e ha risvolti pubblici, giudiziari, e sociali enormi di fronte ai quali il Governo non può assistere come semplice esecutore di sentenze. Nonostante i responsabili della truffa, l’ex presidente della cooperativa Azzurra D’Ercole e soci, siano stati condannati, le famiglie- le parti lese- si vedono una volta ancora ‘truffate’ questa volta dallo Stato che invece di tutelarle mette all’asta il loro bene primario, frutto di decenni di sacrifici, la prima casa£.
“Una forte responsabilità – ha aggiunto il vicepresidente- ce l’ha anche l’istituto bancario Popolare di Novara, che- secondo quanto risulta dalle indagini- non poteva non sapere della situazione che si era venuta a creare tanto che un’ispezione della Banca d’Italia inserì la Popolare di Novara SpA in “centrale rischi” per l’eccessiva esposizione debitoria e ordinò alla direzione di recuperare i crediti.
“Mi auguro – ha concluso Rampelli – che il ministro Giorgetti si metta una mano sulla coscienza intervenendo per trovare una soluzione adeguata a questa storia. La prossima settimana le case andranno all’asta, nonostante i legittimi proprietari abbiano sempre pagato il mutuo. Sono stati derubati dei soldi da truffatori, saranno derubati della casa da una ingiusta”. in allegato l’interrogazione

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,571FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x