Tunisia, Montaruli (FdI): “Sul barcone con telefonino di ultima generazione, e in Italia con protezione? Lamorgese chiarisca

“In barchino con smalto e telefonino, ma in Italia? Che fine ha fatto Sabee al Saidi, la blogger che si è immortalata sui social durante il suo viaggio illegale in Italia, perché stava scappando, a suo dire, dalla Tunisia a causa delle difficili condizioni sociali? Non sarà mica titolare di una qualche protezione? Perché che nel caso saremmo di fronte a una grande presa in giro nei confronti dell’Italia e delle pur labili regole. Il caso è di dominio pubblico e ci aspettiamo pertanto che il ministro dell’Iterno sia già intervenuto per rimpatriare una ragazza che evidentemente non ha alcuna motivazione per avere alcun tipo di protezione. Non si capisce come il suo profilo social si concilierebbe con il regime o come il possesso di un telefonino di ultima generazione e il rossetto a lustro sarebbero sintomo di fame è irreversibile povertà. Ho chiesto con un’interrogazione quindi al Ministro Lamorgese come si sia comportato lo stato italiano verso la blogger e alla luce di un caso che stranamente fa più scalpore in Tunisia che in Italia” così in una nota il deputato di Fratelli d’Italia Augusta Montaruli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,387FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati