Turismo: , subito stato di crisi per settore

“Giorno dopo giorno assistiamo alla chiusura progressiva di migliaia di imprese legate al settore turistico che non resistono al Covid 19 e alle misure varate dal governo. La grande sofferenza di un intero comparto, che da solo generava oltre il 13% del PIL solo un anno fa, deve essere supportata realmente e non a chiacchiere come sta facendo il Governo ora. Le misure previste dal Decreto Ristori sono totalmente insufficienti per le strutture ricettive, i pubblici esercizi, le agenzie di viaggio e i tour operator. Fratelli d’Italia torna a chiedere a gran voce al Ministro Franceschini la dichiarazione dello stato di crisi del Turismo. In molte regioni governate dal centrodestra in questi mesi si è cercato di tamponare con proprie risorse una situazione drammatica, ma senza un reale ed un congruo intervento dello Stato centrale, non si potranno mettere in salvo migliaia di imprese, lavoratori e famiglie. Per una volta questo Governo prenda una decisione saggia e cerchi di mettere al sicuro il comparto turistico, il vero traino dell’economia italiana, dichiarando lo stato di crisi”.
Lo dichiarano Riccardo Zucconi deputato di Fratelli d’Italia, il responsabile nazionale del Dipartimento turismo di Gianluca Caramanna e gli assessori regionali di con delega al turismo Gianni Berrino (Liguria), Lara Magoni (Lombardia), Manlio Messina (Sicilia), Fausto Orsomarso (Calabria).
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,519FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x