Turismo, Fidanza (FdI-ECR); Ue latitante, ora subito stato di crisi, ‘green pass’ e uscita da Bolkestein

“Fratelli d’Italia da mesi chiede la dichiarazione dello “stato di crisi” per il settore del , una scelta che avrebbe consentito di usufruire appieno degli aiuti di stato autorizzati dall’Ue.  L’Ue è stata finora latitante: non si sono viste le risorse dedicate al nel Fund, che il Commissario Breton aveva promesso addirittura nella misura del 25%. E non è stata prevista nel bilancio 2021-27 una linea di bilancio specifica per il settore. Ora attendiamo la comunicazione della Commissione sul “” e ci auguriamo che possa nascere uno strumento interoperabile in cui raccogliere le diverse certificazioni sanitarie, non solo vaccinali, per evitare corridoi bilaterali e accordi discriminatori che stanno tagliando fuori l’Italia dai flussi della prossima estate. Infine, occorre una forte iniziativa politica per disattivare la direttiva per le balneari, che dopo anni di incertezza normativa ora subiscono sentenze di vari tribunali e iniziative dell’Antitrust. Occorre ribadire con forza che le nostre spiagge sono beni e non servizi e come tali non devono rientrare nel campo di applicazione della ”. È quanto ha dichiarato il Capodelegazione di Fratelli d’Italia e relatore ombra sul al , intervenendo al convegno “Turismo e piano di ripresa Ue” organizzato dall’Ufficio del in Italia.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,189FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x