Tutela agroalimentare, Cerreto (FdI): la tutela della filiera parte dalla certificazione del seme

“La tutela della filiera parte dalla tutela del seme certificato. Siamo chiamati a operare in sistemi territoriali differenti e questo richiede un atteggiamento ‘glocalista'. Dobbiamo mettere in campo politiche che accorciano le filiere, perché solo così si può connotare la tracciabilità e la qualità del prodotto coltivato. Importante diventa la redistribuzione del reddito sulle varie fasi della filiera e gli strumenti ci sono, per esempio i contratti di filiera, i contratti del cibo, che danno la possibilità di costituire alleanza tra produttori, coltivatori e anche trasformatori. Questo patto dà valore all'intera filiera e costituisce un elemento di una più equa redistribuzione del reddito. Il su questo punta moltissimo e non si sottovaluta l'aspetto della produzione, della promozioni, dell'innovazione e della ricerca, indispensabile per certificare i nostri prodotti iniziando dal seme.” Lo ha dichiarato l'on. Marco Cerreto, capogruppo Commissione Agricoltura partecipando a Roma al convegno organizzato da ASSOSEMENTI su La tracciabilità dei prodotti alimentari: una strada per la valorizzazione del .

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x