Ucraina, iniziata operazione militare russa. Esplosioni a Kiev, Odessa, Mariupol.

Secondo quanto si apprende le truppe russe sarebbero a Mariupol e Odessa mentre è in corso un attacco missilistico russo su vasta scala mirato a distruggere le infrastrutture militari di Kiev. Putin:"vogliamo demilitarizzare e denazificare Ucraina".

Il porto di Odessa, lo scalo di Kiev, Mariupol, Kramatorsk. Sono questi i siti in cui secondo gli inviati delle agenzie di stampa nazionali e internazionali, si odono forti esplosioni da questa notte, quando è iniziata l’operazione militare russa, di terra e anfibia, nell’est Ucraina.

Legge marziale

L’Ucraina impone la legge marziale nel paese. Lo afferma il presidente ucraino Volodymyr
Zelensky, secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg. Zelensky ha dichiarato di aver parlato con il presidente americano Joe Biden e che gli Stati Uniti hanno già iniziato a preparare l’assistenza internazionale dopo l’attacco russo.

Il discorso di Putin in TV che annuncia l’intervento militare

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato un’operazione militare in Ucraina per difendere i separatisti nell’est del Paese. “Ho preso la decisione per un’operazione militare” nel Donbass, ha detto in una dichiarazione a sorpresa in televisione nella notte, mentre era in corso il consiglio di sicurezza dell’ONU. “I nostri piani non sono di occupare l’Ucraina, non abbiamo intenzione di imporci a nessuno”, avrebbe precisato Putin, dicendo di voler “smilitarizzare e de-nazificare” l’Ucraina, invitando i soldati ucraini a deporre le armi e a tornare a casa, affermando che la responsabilità dello spargimento di sangue sarà nelle mani del “regime ucraino”.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,353FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati