Ue, FdI: rinviare entrata in vigore nuove norme su default creditori

“Arrivano le nuove norme Ue sul default dei creditori e l’Italia rischia un’ecatombe. Il combinato disposto di alcuni regolamenti europei e delle norme sulla vigilanza bancaria che entreranno in vigore dal 1 gennaio 2021 porterà alla segnalazione presso la centrale rischi di centinaia di migliaia di singoli cittadini e imprese in difficoltà, con il conseguente blocco dei finanziamenti a loro vantaggio. Uno scenario drammatico che rischia di vanificare tutti i provvedimenti, pur se largamente insufficienti, presi finora per fronteggiare la crisi. Fratelli d’Italia fa appello al Commissario Gentiloni di farsi carico di un rinvio dell’entrata in vigore di questi regolamenti, almeno fino al termine dell’emergenza Covid. E chiediamo al governo Conte di concordare da subito una congrua estensione della moratoria bancaria sui prestiti, in modo da mettere ulteriormente al riparo le famiglie e le imprese in difficoltà. Gentiloni, Conte, Gualtieri e Amendola mettano da parte i proclami e si occupino di questa grave minaccia”.
È quanto dichiarano in una nota il Capodelegazione di Fratelli d’Italia al Parlamento Europeo, Carlo Fidanza, e il Co-Presidente del gruppo ECR e membro della commissione Affari Economici, Raffaele Fitto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,494FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati