Ue, Fidanza (FdI- Ecr): Macron per recuperare consensi in Patria ha pensato di dividere l’Europa

“C’è la fila a Pechino per incontrare il Presidente Xi Jinping. Dopo il cancelliere Scholz, il premier Sanchez, i nostri presidenti Michel e Von der Leyen, dopo i ministri sauditi, iraniani e Talebani”. Così il capodelegazione di Fratelli d’Italia al Parlamento europeo Carlo Fidanza intervenendo stamattina in Plenaria a Strasburgo durante il dibattito sulla necessità di una strategia coerente per le relazioni UE-Cina. “Negli ultimi giorni è toccato a due idoli della sinistra europea: quello della sinistra radicale, il presidente brasiliano Lula, che ha ben chiarito da quale parte sta in questo nuovo bipolarismo tra democrazie occidentali e autocrazie. E quello della sinistra liberal ed europeista, il presidente Macron. Quest’ultimo, per recuperare un po’ di consenso in patria recitando la parte del nuovo De Gaulle, ha pensato bene di dividere l’Occidente, dividere l’Europa che oggi ha il suo fianco Est così esposto all’espansionismo russo, abbandonare Taiwan proprio mentre la Cina si fa più aggressiva. E infine predicare l’autonomia strategica dimenticando che sono proprio le folli politiche ultra-ambientaliste dell’Ue, che Macron sostiene con entusiasmo, a condannarci ad una sempre maggiore dipendenza dalla Cina comunista. E questa non è certamente una strategia coerente.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x