Ue, Fidanza (FdI-ECR): revocare status candidato adesione alla Turchia

” ‘Entro mezzo secolo, la Turchia emergerà come una delle potenze più forti del mondo, navigando verso traguardi più grandi’. Parlava così il nuovo sultano Erdogan nel febbraio di quest’anno davanti al Parlamento di Ankara. Una volontà di potenza dichiarata, un disegno neo-ottomano che si fa sempre più evidente. Prima il sostegno alle milizie islamiste e l’aggressione ai Curdi in Siria, poi le trivellazioni illegali a largo di Cipro ai danni degli interessi italiani e francesi, poi l’intervento in Libia al fianco del governo di Tripoli e l’utilizzo spregiudicato della pressione migratoria, prima ai confini con Grecia e Bulgaria , poi nel Mediterraneo centrale attraverso i trafficanti libici e ora anche algerini. Un ricatto contro l’Europa che però balbetta e continua a pagare.
E poi ancora il sostegno all’Islam politico attraverso i turchi residenti in Europa chiamati addirittura a colonizzarci mettendo al mondo figli, la penetrazione nei balcani occidentali e in altre zone dell’Africa, dal Sudan alla Somalia, come testimoniato dalla vicenda dell’italiana Silvia Romano liberata da Shaabab solo dopo mediazione turca.
In questo quadro allarmante le blande misure restrittive volute dal Consiglio Europeo non bastano. Da sempre Fratelli d’Italia ritiene che la Turchia, per storia, geografia e cultura, non faccia parte dell’Europa così come noi la intendiamo. È giunto il momento di revocare definitivamente lo status di paese candidato alla pre adesione e dire no, una volta per tutte, all’Ingresso della Turchia nell’Unione Europea”.
È quanto ha dichiarato il responsabile Esteri e Capodelegazione di Fratelli d’Italia al Parlamento Europeo, Carlo Fidanza, intervenendo in plenaria a Bruxelles nel dibattito sulla Turchia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

17,663FansLike
3,530FollowersFollow

Leggi anche

Agricoltura, Procaccini (FdI): “Crisi del Kiwi, pronto a chiedere intervento Commissario Europeo”

“La grave e sconosciuta malattia che sta danneggiando le coltivazioni di kiwi in molte regioni italiane, rischia di compromettere vaste aree di raccolto e...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Agricoltura, Procaccini (FdI): “Crisi del Kiwi, pronto a chiedere intervento Commissario Europeo”

“La grave e sconosciuta malattia che sta danneggiando le coltivazioni di kiwi in molte regioni italiane, rischia di compromettere vaste aree di raccolto e...

Fratelli d’Italia a Formigine per esprimere il proprio dissenso al perpetrarsi del negazionismo da parte della sinistra

“Sputare su Norma medaglia d’oro, della vostra ignoranza ennesimo capolavoro” è la frase con la quale Fratelli d’Italia ha partecipato ad un flashmob in...

Forte – Pretto (FDI): solidarietà al dottor Gandolfini per le violente minacce ricevute.

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà al dottor Massimo Gandolfini, portavoce del Family Day, in questi giorni oggetto di violente minacce in alcune manifestazioni e...

Pisano (FdI): Positività autisti che trasportano migranti notizia gravissima e preoccupante, blocco navale subito

"Tanto tuonò che piovve, è proprio il caso di dirlo. È, purtroppo, arrivata la notizia della positività al coronavirus di due autisti, due fratelli...