Ue: Mantovani (FdI), ignora usi, tipicita’ e problemi nazionali. Regolamenti difficili da applicare.

“Nelle ultime settimane i dubbi sull’Ue sono tornati in auge soprattutto per la mala gestione dei vaccini. Gli squilibri presenti tra istituzioni europee, statali e cittadini è palese e sono emerse le enormi disparità di interessi sul tavolo. L’Europa ha subito lo smacco della Brexit e del piano vaccinale di Londra, prima tanto sbeffeggiato. Fratelli d’Italia si augura che l’Ue si concentri maggiormente sui problemi reali del popolo europeo e meno su problemi che interessano unicamente i tecnocratici. La Legge europea non deve essere un semplice atto burocratico. Il suo passaggio in Parlamento è un momento importante di valutazione e di attenta analisi di equilibri oggi più che mai precari. Sempre più spesso, l’Ue interviene ignorando usi, tipicità e problemi nazionali con regolamenti che spesso risultano difficili da applicare e da concepire. Nella genesi dei regolamenti l’Italia ha un peso molto risicato e questo governo nato nei corridoi dei palazzi dimostra tutta la sua vulnerabilità”.

Così Lucrezia Mantovani, deputato di Fratelli d’Italia intervenendo in Aula in discussione generale sulla Legge europea.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,351FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati