Venezuela. Urso (FdI): Di Maio sospenda riconoscimento diplomatico a Console di Milano che chiede ‘taglia’ per oppositori politici.

Interrogazione al ministro degli Esteri

“È gravissimo che il Console di Milano del Venezuela chieda una ‘taglia’ sui parlamentari del suo Paese perché ‘oppositori politici'”. È quanto rileva il senatore di Fratelli d’, , capogruppo in Commissione in una interrogazione rivolta al ministro degli Luigi Di Maio, in cui, tra l’altro, si chiede se “non intenda procedere alla immediata sospensione del riconoscimento diplomatico al Console Di Martino, il quale sollecita la persecuzione politica degli oppositori politici alla dittatura venezuelana. La gravissima situazione è stata denunciata in una lettera al ministro degli da parte di Mariela Magallanes, deputata dell’opposizione rifugiatasi in , la quale evidenzia come il Console generale della Bolivariana del Venezuela a Milano Gian Carlo Di Martino ha scritto un articolo per il quotidiano aporrea.org nel quale chiede letteralmente di ‘mettere una taglia’ sulla testa di Julio Borges, già presidente dell’Assemblea del Venezuela, di Tomás Guanipa, Segretario di Primero Justicia, uno dei principali partiti d’opposizione, ed Ambasciatore del ad interim del Venezuela in Colombia, e di tutti gli altri esponenti politici che il Console definisce ‘terroristi, fuggiaschi in Colombia'”.

“È inaccettabile – scrive Urso – che un diplomatico accreditato presso la italiana possa, a mezzo stampa, rivolgere minacce e pesanti intimidazioni nei confronti di esponenti dell’Assemblea , unico organo riconosciuto come legittimo dalla italiana”. Nella interrogazione Urso, inoltre, ricorda che “il Console Di Martino si era già reso protagonista di un ulteriore episodio di inaudita gravità: in un intervento, pubblicato sullo stesso quotidiano, aveva stilato una lista di parlamentari intenti ad ‘incoraggiare la e il ’ nella quale figuravano tutti i membri del Parlamento in esilio, tra cui Américo De Grazia e la stessa Magallanes, arrivati nel dicembre 2019 sul territorio italiano dopo aver trovato rifugio per quasi un anno nell’Ambasciata d’ a Caracas. Una sorta di lista di proscrizione che allora aveva già destato molta preoccupazione e il cui carattere intimidatorio trova, a maggior ragione oggi, piena ed inquietante rispondenza in quest’ultima richiesta di porre taglie sulle vite di Julio Borges, Tomás Guanipa e di altri parlamentari venezuelani fuggiti in Colombia. Lo Stato italiano, conclude Urso, non può tollerare questi atteggiamenti criminali tanto più da parte di coloro che hanno riconoscimento diplomatico”.

1 commento

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Angelo Scopazzo

Carissimo senatore, voglio ringraziarla per la decisione che ha preso in merito! La considero giusta e appropriata.
Io italiano, sposato con una venezuelana di Caracas, ritengo che il governo italiano nella persona del Ministro Degli Esteri Di Maio Luigi,
debba, con nota ufficiale, prendere nei confronti del Console venezuelano in Milano, Gian Carlo Di Martino, adeguati provvedimenti!
Anche se, personalmente, dubito che Di Maio prenda provvedimenti sulla questione in essere.
Da notare che il deputato venezuelano De Grazia è di italiani e la deputata Magallanes è moglie di un italiano.
Voglio far notare che la loro permanenza forzata, nell’ Ambasciata italiana in Caracas è stata interrotta per intervento personale dal nostro Onorevole Pierferdinando Casini, che volato in Venezuela, ha mediato con il dittatore Nicolas Maduro, ottenendo un lasciapassare per De Grazia e la Magallanes, che ha portato in Italia. Questo compito era, per competenza, del nostro Ministro degli Esteri Di Maio, visto la italianità dei due deputati venezuelani. Ma non ha mosso un dito.
Per questo nutro forti dubbi su un intervento di Di Maio, contro il Console venezuelano in Italia.

Seguici e resta aggiornato

18,608FansLike
5,669FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x