Vino come le sigarette, ok dall’Ue in Irlanda alle etichette di allarme sulle bottiglie

Razzolini: “Massima contrarietà ad una iniziativa impropria”.

“Quello irlandese rischia di diventare un pericolosissimo precedente concesso dall’Ue che mette a rischio un mercato che per l’Italia vale 14 miliardi di euro con oltre il 70% di etichette Docg, Doc e Igt e oltre un milione di persone occupate”.

Così il consigliere regionale Tommaso Razzolini del gruppo Fratelli d’Italia – Giorgia Meloni, che interviene sulla notizia del via libera all’Irlanda per l’indicazione di allarme sulle etichette degli alcolici come accade per le sigarette.

“Va ribadita con forza la massima contrarietà all’iniziativa che permetterà all’Irlanda di adottare sugli alcolici etichette che indistintamente correlano il consumo a malattie gravi, come già accade per le sigarette”.

“Una pratica del tutto impropria quella di assimilare l’eccessivo consumo di superalcolici al consumo moderato e consapevole di prodotti di qualità e a più bassa gradazione come il vino”.

“La mia attenzione agli sviluppi della vicenda sarà massima anche in qualità di membro della terza commissione consiliare permanente in materia di politiche agricole d’interesse regionale, nazionale e comunitario. In questo senso un plauso va alla posizione del ministro Lollobrigida che ha garantito l’impegno a lavorare per difendere i nostri prodotti contro l’introduzione di sistemi di etichettatura fuorvianti e dannosi che eliminano l’elemento della qualità che contraddistingue il Made in Italy”.

Così il consigliere regionale Tommaso Razzolini del gruppo consiliare Fratelli d’Italia – Giorgia Meloni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,063FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati