Vino, Torselli e Fantozzi (FdI): “Irricevibile la scelta dell’Ue. Bene la contrarietà del ministro Lollobrigida”

“L’ultima decisione dell’Unione Europea in merito alla produzione vinicola è del tutto irricevibile. Dando il via libera alla normativa irlandese che paragona il vino a un prodotto nocivo come le sigarette, si rischia un danno economico e culturale inestimabile. Siamo soddisfatti per la netta contrarietà espressa dal Ministro all’Agricoltura e Sovranità alimentare Francesco Lollobrigida” lo dichiarano il capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale toscano Francesco
Torselli e il vice-capogruppo Vittorio Fantozzi, vice-presidente della Commissione Politiche agricole.

“Si vuole equiparare il vino ai superalcolici ma il vino, consumato in modo moderato è un alimento sano. Pensiamo che questa scelta dell’Unione europea non miri a garantire la salute ma, invece, a condizionare i mercati – sottolineano Torselli e Fantozzi -. Non possiamo dimenticare che nel 2021 Bruxelles avanzava la pretesa della dealcolizzazione del vino anche per le produzioni a denominazione d’origine e non solo per quelle da tavola, un’eresia se non una perversione! Si voleva abbassare la gradazione alcolica del vino aggiungendo acqua. Da Bruxelles sembra si dilettino a mettere ko identità, filiera, produzione e occupazione, mentre come Fratelli d’Italia abbiamo sempre difeso e enogastronomia salutare”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,074FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati