Visita Commissione sanità Regione Toscana al Sant’Andrea di Massa Marittima, (FdI): “Il solito teatrino, che non porta nulla di nuovo”

On.le Fabrizio Rossi, coordinatore regionale  Toscana e Agostino Ottaviani, circolo  Follonica e Colline metallifere: “Se qualcuno si aspettava che da questa visita venissero fuori novità e future prospettiva per il nosocomio massetano, sicuramente è rimasto deluso in quanto la situazione nell’ospedale Sant’Andrea non è cambiata rispetto a prima, ma anzi peggiorata, come tra l’altro succede nella maggioranza degli altri ospedali periferici della Toscana”.

“Martedì 15 novembre, la Commissione sanità della Regione Toscana ha iniziato il percorso di visite nei vari territori periferici della sanità regionale e ha iniziato con la visita all’ospedale S. Andrea di Massa Marittima e al Misericordia di Grosseto”, dicono On.le Fabrizio Rossi, coordinatore regionale  Toscana e Agostino Ottaviani, presidente circolo Fratelli d’Italia Follonica e coordinamento Colline Metallifere.

“Se qualcuno si aspettava, – proseguono Rossi e Ottaviani – che da questa visita venissero fuori novità e future prospettiva per il nosocomio massetano, sicuramente è rimasto deluso in quanto la situazione nell’ospedale massetano non è cambiata, ma anzi peggiorata, come tra l’altro nella maggioranza degli altri ospedali periferici della Toscana”.

“Una Commissione regionale che si muove, – commenta il dirigente di Fratelli d’Italia – per fare la “solita visita” programmata per vedere come stanno le cose e che cosa succede nella periferia della sanità Toscana, sa tanto di “teatrino della politica” e “presa per i fondelli”, sia per i cittadini che operatori (medici, infermieri e oss). Sanno benissimo tutti che la gestione della sanità toscana è in caduta libera da anni, e al di là delle famose “eccellenze” che si vuol far credere che ci siano, e che in alcuni casi ci sono anche, ma quest’ultime solamente nei grandi centri ospedalieri, le strutture sanitarie periferiche, i cosiddetti “piccoli ospedali”, in zone dove tra l’altro vivono e risiedono spesso persone anziane e quindi più fragili, da anni vengono depauperati di tutto, con carenze sempre più vistose: strutture, ambulatori, medici specialisti e servizi sanitari, ecc.”.

“La visita appena conclusa dalla Commissione, con tanto di comunicato stampa e interviste finali, – tuonano l’On.le Fabrizio Rossi e Agostino Ottaviani – è stata secondo noi, l’ennesima “presa per in giro” nei confronti in prima istanza di tutti gli operatori sanitari, e in seconda istanza, di tutti quei cittadini che usano i servizi, che spesso purtroppo non trovano. Una Commissione che viene a raccogliere le informazioni circa le criticità della struttura, quando sa benissimo quali sono le carenze, che poi sono le stesse, se non peggiorate, rispetto al viaggio della medesima Commissione effettuato un paio di anni fa”.

“In pratica, – continuano Rossi e Ottaviani – si passa da una passerella all’altra, per farsi dire che i problemi sono sempre gli stessi da anni, che sono noti anche ai muri, tranne, così sembrerebbe, che ai membri della Commissione. Ma però, se vogliamo, in realtà in questa occasione un riscontro siamo riusciti ad avere, dopo che tutti i presenti hanno incalzato con le varie problematiche la commissione stessa, fra cui quella della carenza di operatori sanitari”.

“Dopo quest’incontro, – commentano ironicamente Fabrizio Rossi e Agostino Ottaviani – almeno una certezza l’abbiamo avuta: secondo la direzione della Asl Toscana sud est, il saldo del personale per la USL di Grosseto sembrerebbe in attivo. Si, udite bene: in attivo. Quindi, tutti i medici, gli infermieri e personale sanitario, per non parlare delle organizzazioni sindacali e politiche che da anni denunciano e lamentano carenze di organico, sembrerebbero, almeno stando a quanto riferito dalla Asl, affette da qualche” strana patologia”, che forse aveva alterato e distorto la loro visione della realtà sanitaria della Maremma”.

“Fratelli d’Italia ritiene, visto che il costo del gasolio adesso è diventato piuttosto elevato, che sarebbe stato forse più opportuno, al fine di evitare altri sprechi di denaro pubblico per le trasferte varie, che la Commissione fosse rimasta in sede. Cittadini e personale sanitario, da qui in avanti sono davvero stufi di queste sceneggiate: quest’ultimi aspettano da anni risposte concrete”, concludono l’On.le Fabrizio Rossi e Agostino Ottaviani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,205FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati