Ad Atreju la Meloni premierà i veri giornalisti anticamorra copiati da Saviano

Alla ventunesima edizione di Atreju, la kermesse nazionale dei giovani di Fratelli d’Italia che si terrà a Roma, presso l’Isola Tiberina dal 21 al 23 settembre, non mancherà l’occasione per farsi beffe dell’universo radical chic e dei suoi esponenti. Questa volta, con una mossa geniale, è Roberto Saviano a finire nel mirino antibuonista. Alla Festa dei Patrioti, infatti, verranno premiati i giornalisti dai quali l’autore di Gomorra ha copiato gli articoli con cui ha scritto il famoso romanzo-collage dagli incassi milionari. Si assisterà, quindi, ad un’operazione di ilare meritocrazia definita dall’on. come «un modo per accendere i riflettori su chi davvero se lo merita, ed è in prima linea ogni giorno contro la camorra». Non è la prima volta che si manifestano delle interferenze tra Saviano e la tessera numero uno di Fratelli d’Italia. Interferenze spesso alimentate da una faziosa retorica dello scrittore campano, attualmente residente presso un attico in quel di Manhattan. Ora, però, è arrivato finalmente il momento di fare la controstoria dei libri di Roberto Saviano e, soprattutto, di svelare i retroscena sleali del loro successo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,150FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati