Aggressioni carcere Vicenza, Caretta (FdI): il silenzio del governo è un’offesa alla sicurezza degli uomini in divisa

“È intollerabile per un Paese civile che nel 2022 gli agenti della Polizia Penitenziaria debbano vivere sotto il costante timore di aggressioni da parte di detenuti. La situazione è drammatica e generalizzata, ma in particolare il carcere di Vicenza sta diventando un ricettacolo di risse e aggressioni intollerabili. Nell’ultimo grave episodio avvenuto nel penitenziario dopo una perquisizione, un detenuto ha colpito violentemente tre agenti, rimasti contusi. Manca il personale di Polizia Penitenziaria e mancano i mezzi di per garantire l’ordine nelle carceri, come ad esempio i dissuasori elettrici. Il ministro Lamorgese deve intervenire contro questo stillicidio umiliante nei confronti di chi ogni giorno va al per garantire la sicurezza nel nostro Paese. È dovere di ognuno di noi essere sempre dalla parte dei nostri uomini in divisa e per queste ragioni ho presentato un’interrogazione al Ministro dell’interno.”

Lo dichiara in una nota l’On. Maria Cristina Caretta, capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione agricoltura a Montecitorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,515FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati