Amatrice. Una notte maledetta che non dimenticheremo mai.

Immagina di non trovare più il muretto dove hai trascorso interi pomeriggi e di non poter più frequentare quella piazzetta che ti ha visto crescere;

Immagina di non trovare più l’alimentari dove facevi spesa ogni giorno e quell’edicola dove compravi il giornale e il tuo fumetto preferito;

Immagina di non poter più passeggiare nel corso, quello con i negozi dove sceglievi i tuoi vestiti e in cui c’era il negozio di dischi dove acquistavi l’ultimo cd del cantante che adori ascoltare;

Immagina che non ci sia più neanche il negozio di giocattoli che ti faceva brillare gli occhi da bambino;

Immagina che dovrai rinunciare per chissà quanto tempo persino a quella casa che, con tanti sacrifici avevi fatto diventare così bella, e alle sere davanti quel camino a leggere un libro con un bicchiere di vino e l’amore della tua vita;

Immagina anche, però, gli angeli del soccorso, i volontari da tutta Italia, che senza averti mai visto in faccia prima, sono diventati la tua famiglia;

Immagina di sorridere, anche se pensavi di non esserne più capace, capisci che la speranza quella no, non l’hai mai persa;

Immagina quella bandiera tricolore issata tra le macerie che si fa accarezzare dal vento, ti fa passare un brivido dietro la schiena, e improvvisamente sei più forte!
Torni a immaginare il domani e sai che sarà bellissimo!

Non dimenticheró mai Amatrice, la sua gente, le sue frazioni..
Non dimenticheró mai quella notte maledetta.

Io ho quel che ho donato!

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,508FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x