Bullismo, Testa (FdI): per contrastarlo prevenzione e progetti scolastici mirati

“Prevenzione, ruolo centrale della scuola, e ragazzi protagonisti della società, per radicare un fenomeno così massivo”. Sono questi i punti cardine dell’intervento del deputato abruzzese di Fratelli d’Italia e segretario dell’Ufficio di presidenza della commissione Finanze, Guerino Testa, questa mattina, durante il convegno ‘Bullismo on line e baby gang – crisi valoriale, comportamentale e identitaria delle giovani generazioni’, tenutosi nella sala Zuccari della presidenza del Senato, promosso dal vicepresidente, Maurizio Gasparri in collaborazione con Medea OdV. “La parola chiave è ‘prevenzione’ – ha rimarcato in più passaggi Testa – per ricostruire costantemente, nel tempo, quei valori in grado di accompagnare gli adolescenti verso l’età adulta con le necessarie competenze, e affinché non vengano sedotti da valori sbagliati e promesse effimere lasciandosi, così, andare a tendenze regressive, passivizzanti e violente. La prevenzione deve rigorosamente riguardare tutti, e nella scuola urge ampliare il coinvolgimento dei docenti affinché acquisiscano o affinino le competenze nell’osservare, potendo così intervenire subito, ai primi cenni di condotte devianti e di comportamenti a rischio. C’è necessità di progetti in grado di contrastare il degrado sociale che dilaga nel mondo degli adolescenti – ha dichiarato – e che rendano partecipi i nostri ragazzi. In quest’ottica, trovo che sia un modello da replicare l’iniziativa elaborata dalla Garante per l’Infanzia e l’adolescenza della Regione Abruzzo, Maria Concetta Falivene, unitamente al Corecom, ‘Cineager, adolescenza, realtà e web’ che consiste nell’attivazione di un corso di cinema di base per adolescenti da 12 a 18 anni, e successiva realizzazione di un documentario incentrato sulle storie, sulle idee e sui sogni delle ragazze e dei ragazzi del quartiere Rancitelli, a Pescara, spesso al centro della cronaca locale e nazionale per fatti criminali. Un plauso alla Regione Abruzzo che, inoltre, ieri ha dato il via libera alla costituzione della Consulta regionale sul bullismo e cyber bullismo, luogo di confronto e di raccolta di proposte in modo da migliorare la risposta delle istituzioni pubbliche alla complessa problematica. In qualità di componente della VI Commissione della Camera – ha concluso Testa – manifesto la mia massima apertura all’accoglienza e valutazione di programmi progettuali meritevoli di supporto finanziario”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,117FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati