Capannori, Martinelli (FDI): “Il trasporto scolastico pecca in sicurezza e puntualità”

Capannori (LU) – Apprendiamo con piacere le novità sul trasporto scolastico messe in atto dal Comune di Capannori anche se alcune di queste suscitano alcune perplessità, in particolare riguardo la sicurezza a bordo dei bus e i costanti ritardi dei mezzi.
A parlare è Roberto Martinelli di Fratelli d’Italia Capannori, da anni impegnato a livello scolastico come rappresentante dei genitori.
In tema di sicurezza ben vengano cinture di sicurezza obbligatorie per tutti i bus, ma bisogna che ci sia qualcuno che faccia osservare questa norma, disattesa purtroppo da molti bambini;  dato che il Comune è il responsabile della sicurezza a bordo, ci sembra che le misure messe in atto possano essere poco risolutive.
Più che un servizio di animazione “a rotazione”, infatti, servirebbe una presenza costante sui bus  – come accade per le scuole dell’infanzia – che controlli i bambini ma che serva anche da deterrente ad eventuali comportamenti scorretti da parte di autisti, come talvolta avvenuto nell’anno scolastico passato.
Questa medesima osservazione fu fatta alcuni mesi fa durante un incontro proprio da me e da altri rappresentanti allo stesso Assessore Cecchetti  – prosegue Martinelli – facendo notare che l’animazione sui bus non solo pareva inadeguata ma anche poco efficace a causa della scarsa continuità, dovuta al fatto di essere un servizio “a rotazione” appunto.
Proprio per questo, e anche a causa di spiacevoli fatti accaduti con gli autisti di Club, già lo scorso anno – come del resto quest’anno –  una primaria capannorese ha istituito una sorta di servizio autonomo di “Tutor” organizzato dalle Maestre e gestito direttamente dai bambini.
Oltre alla sicurezza è necessario anche migliorare la puntualità del servizio, magari intervenendo sul numero di mezzi in giro, perché nonostante i molti richiami e le telefonate fatte all’ufficio trasporti, in taluni plessi ci sono bus che arrivano ancora costantemente con 10/15 minuti di ritardo provocando ritardi e disagi al regolare svolgimento delle lezioni.
In ultima analisi Fratelli d’Italia, nel suo essere sempre vicino ai cittadini capannoresi, chiede all’Assessore Cecchetti di volersi adoperare per sbloccare le richieste fatte da alcuni cittadini di Tassignano – conclude – che da mesi chiedono la possibilità di istituire una fermata Vaibus appena dopo l’incrocio tra via Tazio Nuvolari e via del Casalino in direzione Colognora, per evitare ai ragazzi che devono andare a scuola a Capannori di attraversare quel brutto incrocio e dover attendere il bus ai piedi del cavalcavia autostradale.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,294FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati