“La corte di UE certifica l’inadempienza dello Stato verso le imprese italiane. Invece di fare proclami e chiacchiere per pensare solo alla propria sopravvivenza, Conte e compagni si preoccupino della sopravvivenza delle nostre imprese, strozzate dai mancati pagamenti da parte della pubblica amministrazione. Con quale coraggio il Governo continua a schiacciare imprenditori e cittadini con nuove tasse e balzelli se poi è proprio lo Stato a non rispettare le leggi? Questo è un Governo senza voti e senza credibilità che deve andare a casa il prima possibile se vogliamo far ripartire l’economia del Paese”. E’ quanto dichiara l’on. Maria Cristina Caretta, deputata di Fratelli d’Italia.