Cultura, Veneri (FdI): “Ma quale fake news! Mai parlato di ritorno definitivo della Chimera ma solo della possibilità di un trasferimento temporaneo”

Il Consigliere regionale replica alle pesanti dichiarazioni dei consiglieri regionali aretini del Pd. “E’ lungo l'elenco dei "no" che i consiglieri del Pd hanno pronunciato per il territorio aretino”

“Ma quale fake news! Non ho mai detto che la Chimera tornerà ad Arezzo in modo definitivo, ho sottolineato l’approvazione in Commissione Cultura della mozione di FdI, emendata, che lascia aperta la possibilità di un trasferimento temporaneo della Chimera ad Arezzo. Mi stupisce come i consiglieri regionali aretini del Pd si siano affrettati a voler smentire una notizia importante per l’intera provincia di Arezzo, visto che un eventuale trasferimento rappresenterebbe, anche temporaneamente, un enorme volano culturale, turistico ed economico per la città ed il territorio. Vorrei anche far notare che sulla Chimera non sono mai intervenuti nel dibattito in Commissione” dichiara il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Gabriele Veneri, componente della Commissione Cultura.

“Visto che sono io quello che divulga fake news, vorrei invece rendere noto i “no” che i consiglieri regionali del Pd hanno pronunciato per il territorio aretino e le battaglie che hanno deciso di non combattere. Hanno detto “no” alla Fondazione Its Arezzo, hanno detto al presidente Giani di togliere il finanziamento al Museo dell’Oro, hanno votato contro al ritorno della vecchia Usl Arezzo. Senza dimenticare l’imbarazzante chiusura per 4 anni del ponte Catolfi, quando dovevano essere due da accordo di programma, e le pessime condizioni in cui versa la aretina in gran parte dovute all’Aslona che ha accentrato i servizi precludendoli invece ai residenti delle zone montane e periferiche. E ancora. Hanno bocciato la nostra mozione su Podere Rota e hanno votato una mozione che chiude la discarica ai rifiuti urbani ma lascia aperta la porta per un ampliamento per quelli speciali. Si capisce perché abbiano questo accanimento contro Arezzo, visto che è governata dal Centrodestra. Io per i cittadini della provincia di Arezzo e per i toscani, loro sono “dipendenti di partito”, altro che “democratici”. Non mi faccio intimidire dalle loro prepotenze, continuerò a lottare con più determinazione per tutti coloro che mi hanno votato” replica Veneri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,407FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati