Desirèe, Caretta (FDI): Si è suicidata dopo tentativo adescamento a danno “risorse”?

“Quello della povera Desirèe Mariottini, secondo i giudici, non fu un omicidio volontario. Non si tratta neanche di uno stupro di gruppo, ma un banalissimo e innocente stupro a turno, magari con i mostri in fila ordinata come gli italiani non sanno neanche immaginare di stare. L’amarezza della gente e di quanti hanno voluto bene a Desirèe, davanti a certe decisioni dei magistrati, è un sentimento che sfiora anche il ministro della Bonafede? Se non fosse così macabra e angosciante, questa vicenda sarebbe da liquidare come surreale e quello che chiedo al ministro è se intende prendere provvedimenti o vuole aspettare che per Desirèe si arrivi a ipotizzare un suicidio dopo un tentativo di adescamento a danno delle “risorse”, colpevoli solo di volersi integrare a modo loro?”. E’ quanto dichiara Maria Cristina Caretta, deputato di Fratelli d’Italia.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,150FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati