Dl Covid. Drago (FdI): con super green pass discriminato chi vive nelle Isole

“Il governo e la maggioranza nel corso della discussione di questo decreto, che punta ad intervenire con misure urgenti nel contenere la diffusione del Covid-19, hanno come sempre impedito l’approvazione di emendamenti che avrebbero potuto migliorare il testo. E risulta incomprensibile la decisione di permettere la vendita di tamponi fai da te, già da più di un anno. Gli acquisti son riconducibili al potenziale paziente, ma è inesistente la tracciabilità degli esiti. Chi risulti positivo al test antigenico siamo certi che denunci la sua situazione di salute al fine di tutelare se stesso e la comunità? E desta stupore e preoccupazione la decisione di imporre il super green pass per tutti i mezzi di trasporto, misura che nei fatti produce una discriminazione nella discriminazione, per chi vive nelle isole. Infatti, nell’impossibilità di accesso all’uso di mezzi di trasporto pubblico (treni, aerei, ad esempio) chi decide di non essere sottoposto a vaccino potrà spostarsi solo con mezzo proprio, possibilità che a chi vive nelle isole sarà negata, dal 10 febbraio in poi, essendo costretti ad esibire Super Green pass. Discriminazione al quadrato o al cubo?”.

A dirlo la senatrice di Fratelli d’Italia, Tiziana Drago, nel corso del suo intervento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,630FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati