Dl Covid. Zaffini (FdI): provvedimento anacronistico e fuori contesto che non affronta problematiche attuali

“In questo provvedimento si riscontrano incongruenze ed anacronismo, in quanto contiene l’approvazione di scadenze già passate e non tratta invece di attuali problematiche che, infatti, resteranno irrisolte. Tra questi annovero il mancato riconoscimento della componente ‘alimentare’ negli stipendi delle persone non vaccinate, attualmente sospesa e riconosciuta invece a mafiosi e assassini” cosi il senatore Zaffini intervenendo in Aula nella discussione generale sul dl Covid.
“C’è poi l’impossibilità ad accogliere i rifugiati di questa odiosa guerra, in quanto molti di queste persone sono vaccinate con lo sputnik non riconosciuto dall’ Italia ai fini del rilascio del Green Pass. Come ci comporteremo, dunque, con queste persone? O ancora, riguardo alla somministrazione del vaccino Novavax, che tutti si aspettavano essere quello che avrebbe convinto gli indecisi a vaccinarsi, i numeri ci dicono che non si sta dimostrando tale. Perché si continua con l’errore di non coinvolgere i medici di famiglia nel “convincere” i loro assistiti alla vaccinazione invece che continuare a “costringere”. Ed infine il tema della ventilazione delle aule. Ancora oggi e nonostante il freddo di questo inverno infatti, per ventilare apriamo le finestre invece che utilizzare appositi presidi per la ventilazione meccanica, della quale, con rare ed encomiabili eccezioni, non c’è ancora traccia in alcun plesso scolastico. Insomma – e conclude – è urgente dare un taglio alla “postura” di questo Governo, che è giunto al 43 esimo voto di fiducia, polverizzando ogni prassi, e che non esercita invece fino in fondo le proprie prerogative lasciando senza risposte i cittadini”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,355FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati