Dl Recovery: FdI, albergatori ancora traditi dal governo

Dal testo finale meno 100 milioni per il credito d’imposta

“Gli albergatori italiani che da mesi aspettavano la pubblicazione del bando relativo al credito d’imposta per gli investimenti sostenuti nel 2020 ancora una volta sono stati beffati. Dal testo definitivo pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 6 novembre, prendiamo atto che in zona Cesarini sono venuti a mancare 100 milioni di euro precedentemente assegnati alle riqualificazioni effettuate nel 2020 dalle aziende alberghiere, dai campeggi, dagli stabilimenti termali e dagli agriturismi: denaro, questo, che nel testo finale viene reindirizzato in un calderone generale perdendo però di efficacia specifica. Questo stanziamento rappresentava un importante segnale di incoraggiamento da parte delle istituzioni nei confronti di imprese tra le più colpite dalla pandemia. Fratelli d’Italia si batterà in fase emendativa affinché questo importante stanziamento venga giustamente ripristinato”.

Lo dichiarano Riccardo Zucconi, deputato e capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Attività produttive, commercio e turismo e Gianluca Caramanna, Responsabile nazionale Dipartimento Turismo FdI.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,397FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati