Elezioni, Bignami (FdI): sesta provocazione a comizio Meloni, qualcuno ne risponda

“Per la sesta volta oggi, durante un comizio tenuto a Caserta da Giorgia Meloni, è stato consentito a qualche provocatore di infiltrarsi per offendere con parole pesanti e violente la leader del nostro partito oltre che il partito stesso. Solo grazie al grande senso di civiltà dei nostri sostenitori, che rifiutano ogni provocazione, non si sono verificati scontri. Ma se una volta possiamo ammettere che accada, la seconda pure e la terza forse, alla quarta volta ci sorge il legittimo dubbio che qualcuno voglia impedire a Fratelli d’Italia di portare avanti la propria campagna elettorale, salvo poi, qualora accadessero degli scontri, accusare i nostri sostenitori di averli provocati. A maggior ragione ci domandiamo come tutto ciò sia stato ancora una volta possibile a Caserta, dopo che in mattinata Giorgia Meloni, a seguito di un episodio identico a Matera, ha interpellato il ministro Lamorgese circa la gestione dell’ordine pubblico di cui è direttamente responsabile, non solo senza ottenerne risposta, ma trovandosi di nuovo oggetto di insulti e aggressioni verbali violente e, queste sì, antidemocratiche messe in atto proprio da quella sinistra che accusa Fratelli d’Italia di rappresentare una minaccia alla democrazia. Siamo sconcertati da quanto sta accadendo in questi ultimi giorni di campagna elettorale tra minacce ai nostri sostenitori, ieri circondati a Bologna da un gruppo di anarchici che promettevano loro di appenderli, e infiltrazioni di provocatori ai nostri comizi. Nonostante questo, nonostante le intimidazioni e le aggressioni, e Fratelli d’Italia andranno avanti, anche se tutti noi restiamo in attesa della risposta a questa semplice domanda: ‘perché nelle nostre piazze possono entrare i contestatori senza che l’ordine pubblico li allontani?’. Chissà se, visto che Lamorgese non ci ha saputo rispondere, saprà farlo qualcun altro”.
Lo dichiara il deputato di Fratelli d’Italia, Galeazzo Bignami.

1 commento

  1. C’e’ poco da rispondere, qui’ l’unica persona che dovrebbe rispondere e intervenire e’ lamorgese, ma lamorgese non c’e’ e se ci fosse, dovrebbe essere autorizzata dal PD e da letta. quindi non muoverebbe una paglia, meglio stare nascosta dietro le quinte e lasciare che la Meloni si difenda da sola.
    Questa signori italiani e’ la democrazia del democratico PD.
    Lo volevate, lo state appoggiando, tenetevelo.
    Noi, gli stupidi, il 25/9 non lo voteremo, abbiamo altro per la testa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,490FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati