Elezioni. Kelany (FdI): nomina segretario Bonetti all’Unar conferma che a sinistra interessa soltanto potere

“La nomina da parte del ministro Bonetti del suo segretario particolare a coordinatore dell’Unar, l’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali del governo, è sintomatico di come la sinistra interpreti il potere e cioè come qualcosa di privato e personale, del tutto slegato dal rapporto fiduciario con gli elettori. Insomma, il potere per il semplice esercizio del potere, da condividere soltanto con il proprio cerchio magico. Infatti, non risponde ad altra logica la nomina del ministro Bonetti, visto anche il curriculum del nuovo coordinatore che nulla ha a che vedere con le tematiche delle discriminazioni razziali. E il rischio è che se anche gli italiani avranno bocciato nelle urne la sinistra questa, grazie alle nomine di fine stagione che vanno ben oltre il limite del disbrigo degli affari correnti, continuerà a condizionare l’attività all’interno dei ministeri e delle strutture della Pubblica Amministrazione. Tutto ciò viola i principi della democrazia e della correttezza istituzionale. Ci appelliamo, quindi, al presidente Draghi, affinchè intervenga perchè è inaccettabile assistere a questo mercato degli incarichi”.
Lo dichiara Sara Kelany, candidato per Fratelli d’Italia alla Camera dei deputati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
9,719FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati