domenica, Settembre 27, 2020

Il buonismo del Ministro Trenta (M5S): non associare islam a terrorismo.

Il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta (M5s) ha colto l’occasione di un’intervista a TV2000 per smarcarsi dall’alleato leghista e togliersi qualche sassolino dalle scarpe rispetto alle recenti “invasioni di campo” di . Ennesimo segnale di quanto la convivenza giallo-verde sia diventata molto difficile, nonostante le continue rassicurazioni dei due vicepremier.

La Trenta, infatti, non ha perso occasione di dire la solita cosa di sinistra per differenziare il movimento dal coinquilino padano, arrivando a dichiarare che è sbagliato accostare la parola islam al termine terrorismo. Nello specifico ha detto” “Bisogna combattere contro la narrativa – ha aggiunto il ministro Trenta – che associa all’elemento terroristico l’Islam perché l’Islam non è terrorismo. Contro l’Isis serve una strategia multiforme. Dove l’Isis si è fatto Stato e dove ha calpestato ogni diritto umano è necessario intervenire con un approccio come quello della coalizione. È importante il valore della cultura perché ci consente di combattere contro certe narrative che fanno nascere il terrorismo. In altri momenti bisogna combatterlo con una strategia di sviluppo perché dalle disuguaglianze nascono quei semi che possono far nascere e crescere il terrorismo”.

Parole che hanno fatto saltare sulla sedia Souad Sbai, ex parlamentare del PDL, di origini marocchine, da sempre impegnata nella lotta al terrorismo islamico, secondo la quale “condannare pubblicamente l’estremismo islamico e il terrorismo da esso generato, come ha più volte fatto (che la Sbai tuttavia accusa da tempo di aver fatto una pesante giravolta nell’aprire il dialogo con il Qatar n.c.r.)  insieme a Giorgia , non significa condannare l’islam in quanto tale, come invece vuol far credere la Ministra a 5 stelle. La differenza è ben evidente e la Ministra ne è certamente consapevole. Per cui un tema così delicato non andrebbe sfruttato per montare becere polemiche politiche. Piuttosto, la Ministra Trenta dovrebbe illustrare agli italiani, ad esempio, quali programmi di deradicalizzazione ha deciso di attuare per i foreign fighters di ritorno dalla Siria e per gli altri jihadisti in territorio italiano. Ma in mancanza d’iniziative concrete, la Ministra continua a rifugiarsi nei soliti luoghi comuni su come si combatte ISIS, dimenticando oltretutto di menzionare il ruolo che la Fratellanza Musulmana continua a svolgere nell’indottrinamento al terrorismo jihadista. I leader politici vanno giudicati sulla base delle loro azioni e non delle parole: la Ministra Trenta è bocciata in entrambi i casi”.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,825FansLike
3,721FollowersFollow

Leggi anche

INPS, Meloni: Conte dovrebbe chiedere dimissioni di Tridico

Da Tridico a triplico. Quando scopri che al presidente dell'INPS Tridico, tanto caro al M5S, è stato quasi triplicato lo stipendio capisci che siamo in...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

INPS, Meloni: Conte dovrebbe chiedere dimissioni di Tridico

Da Tridico a triplico. Quando scopri che al presidente dell'INPS Tridico, tanto caro al M5S, è stato quasi triplicato lo stipendio capisci che siamo in...

Carceri, Bonafede strizza l’occhio all’Islam radicale?

Bonafede si piega all’Islam più radicale e rinnova con UCOII il protocollo d’intesa per favorire l’ingresso di imam e mediatori culturali nelle carceri per...

Legge Elettorale, Meloni: no alle liste bloccate, sì alle preferenze

"No alle liste bloccate, sì alle preferenze nella legge elettorale. Gli italiani scelgono con il voto di preferenza i deputati europei, i consiglieri comunali...

Corsi per Imam e accordo di Faro: L’Italia rinuncia a se stessa nel silenzio generale

Negli scorsi giorni, il Ministro Alfonso Bonafede ha confermato la sua volontà di avviare corsi per Imam finalizzati a dare assistenza spirituale in carcere...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x