In Francia antifa e islamisti a braccetto nelle aggressioni ai cattolici

Un gruppo di cattolici francesi a Nanterre ha affrontato minacce di morte da un gruppo di musulmani mentre si impegnavano in una fiaccolata per celebrare la festa dell’Immacolata Concezione la scorsa settimana.

Circa 30 cattolici romani hanno preso parte alla processione dell’8 dicembre in onore della Vergine Maria e sono stati aggrediti verbalmente da un gruppo di una dozzina di persone che hanno minacciato di uccidere i parrocchiani e i sacerdoti.

Jean-Marc Sertillange, diacono della parrocchia che ha tenuto la processione, ha detto che i parrocchiani si sottopongono alla processione nella festa dell’Immacolata Concezione ogni anno e ha detto al quotidiano, Le Figaro.

“Ma poco dopo le 7 di sera, e mentre eravamo avanzati solo di poche centinaia di metri, una banda di estranei lungo la strada ci ha attaccato verbalmente al momento della prima stazione di preghiera”, ha detto Sertillanger. Ha affermato che uno degli uomini ha detto: “Wallah sul Corano, ti taglierò la gola” verso il sacerdote che guidava la processione.

La polizia, che era stata presente all’inizio della processione, si è avvicinata nuovamente ai cattolici e si dice che gli aggressori siano fuggiti dopo aver visto gli agenti. Gli organizzatori hanno poi ricondotto la processione alla chiesa parrocchiale, scegliendo di non fare nuove stazioni di preghiera dopo l’incidente.

Il procuratore di Nanterre ha confermato domenica che un’indagine attiva sull’incidente è in corso, mentre il ministro dell’Interno francese Gérald Darmanin ha commentato l’attacco, dicendo: “La libertà di culto deve poter essere esercitata con totale serenità nel nostro Paese”. Sostegno ai cattolici di Francia”.

L’attacco alla processione arriva dopo che estremisti di estrema sinistra Antifa a Parigi hanno attaccato una processione simile in giugno che commemorava i martiri cattolici uccisi durante la Comune di Parigi del 1871.

Monsignor Denis Jachiet, vescovo ausiliare di Parigi, ha detto che gli estremisti Antifa hanno attaccato violentemente la processione, che includeva anche partecipanti bambini.

“Volevano chiaramente combattere. Erano Antifa”, ha detto e ha aggiunto: “Ci hanno strappato gli striscioni dalle mani, hanno fatto cadere la bandiera della memoria francese, che hanno calpestato, hanno preso a pugni i parrocchiani. Ci hanno lanciato bidoni della spazzatura, bottiglie, persino recinzioni metalliche”.

Una vittima della violenza, un uomo di 60 anni, è stato portato in ospedale per le gravi ferite alla testa che ha riportato.

Gli attacchi anticristiani sono aumentati in Francia negli ultimi anni, con un rapporto pubblicato l’anno scorso dall’Osservatorio sull’intolleranza e la discriminazione contro i cristiani in Europa (OIDACE) che afferma che tra il 2008 e il 2019, gli attacchi in Francia erano aumentati del 285 per cento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,669FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati