La ONG getta la maschera: la nostra è lotta antifascista.

Nel mediterraneo c’è una nuova flottiglia di ONG pronte a raccattare clandestini da scaricare in Italia e non fa mistero di compiere una missione politica.

Lo racconta Il Giornale che scrive dell’ammiraglia di questo raggruppamento di 4 navi che sta già facendo rotta verso le nostre coste con 201 migranti da sbarcare. La nuova nave è finanziata da Bansky, il misterioso artista le cui opere murarie valgono milioni di dollari ela comandante è Pia Klemp attivista tedesca sotto processo in Italia per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina proprio come la Rakete.

A fare da supporto aereo c’è invece Marta Sarralde, che avvista i gommoni dall’aereo delle Ong di base a Lampedusa: «Non considero il salvataggio in mare come un’azione umanitaria, ma parte di una lotta antifascista» ha detto.

FDI LE ONG GETTANO LA MASCHERA

Altro che “salvataggio di poveri naufraghi”, ora le ONG gettano la maschera e dicono apertamente che la loro è una azione politica e ideologica: l’immigrazione “libera” come “lotta antifascista”.

La Louise Michel, nave ONG finanziata dall’artista e attivista Bansky, muove verso le nostre coste capitanata da Pia Klemp, già sotto processo in Italia per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Per sua stessa ammissione, a Pia non interessa il soccorso umanitario, ma compiere atti anarchici in nome della “lotta antifascista”.

Per quanto ancora dovremo tollerare il ricatto dei professionisti dell’immigrazione clandestina?!

È ora di dare all’Italia un nuovo governo in grado di proteggere i confini e affrontare finalmente in modo serio il tema dei migranti.

Così su Facebook, Giovanbattista Fazzolari, senatore e responsabile del Programma di Fratelli d’Italia.

2 Commenti

  1. Banski graffitaro da milioni di euro (?) e che concettualmente non fa che mettere gli uni contro gli altri questa volta se la prende con l’ITALIA facendo da spola a quei poveri disgraziati di Africani, portandoceli fina alle coste italiane. Gli suggerirei di organizzare una crociera e portarseli nella terra della “perfida ALBIONE” così accogliente e disposta ad accogliere.

  2. Senza una pianificazione opportunamente dimensionata non sará mai possibile aiutare qualcuno effettivamente bisognoso di aiuto, perché le possibilità reali hanno limiti definibuili. Non e´ possibile, se non distruggendo la nostra civiltà europea, ad Es.Dando cittadinanza ad inintegrabili per fini politici, piú di 40 Mio totali di richiedenti accoglimento (10% della popolazione europea autoctona). Questi devono essere sicuramente “integrabili” (Lingua, mestiere, legalità). L´Africa ha 1,2 Mrd di abitanti e non va destabilizzata od avremo la guerra, almeno civile, se non peggio, in casa giá solo se volessimo lasciar entrare piú del 10% integrabile. Senza considerare eventuali fanatici, terroristi, criminali e simili sicuramente presenti, che nessuno vuole: Nemmeno i Paesi d’origine.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,160FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati