L’avveniristico Centro idrico Eur Vigna Murata: edificio futuristico di Roma Sud

di Luca Apolloni

C’è una strana costruzione che appare nello skyline di Roma sud. Gli abitanti della zona sono abituali a quella forma, ma in pochi sanno di cosa si tratti. Sto parlando del Centro Idrico Eur Vigna Murata, edificio tra il quartiere Fonte Meravigliosa e Colle di Mezzo. C’è chi dice che sembra un transistor gigante conficcato nel terreno, chi invece, lo paragona a una rampa di lancio.

I suoi piloni di color acciaio e di color marrone sono sormontati da due cerchi d’acciaio asimmetrici, dove appunto, a 100  metri circa da terra, vengono posti i due serbatoi d’acqua. E’ un progetto avveniristico dell’architetto Francesco Palpacelli degli anni ottanta, infatti, l’impianto è stato costruito tra il 1985 e il 1989 per l’Acea, società del comune di Roma per la distribuzione dell’acqua. Anche qui erano previsti una zona ristoro, sull’anello superiore e un terrazzo panoramico posto sul serbatoio anulare inferiore, un utilizzo che invece fu fatto del Fungo dell’Eur. Nel quartiere dell’Esposizione Universale Roma, il Fungo rappresenta un punto di riferimento per i romani.

Al piano terra un bar con tavolini all’esterno e in cima un elegante ristorante da dove mirare il panorama sulla città. Anche le torri idriche di vigna murata potrebbero avere anche questa funzione, ma quest’idea non è stata ancora realizzata. Come si dice, “la speranza è l’ultima a morire”.

La società che gestisce l’impianto dovrebbe rispolverare il progetto di Palpacelli e donare questo bel regalo a tutta la cittadinanza.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,949FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati