Meloni al Quirinale: no a Governi diretti da Francia e Germania. Subito al voto!

“Si prende in considerazione l’ipotesi di mettere in piedi governi eterodiretti dalla Francia e dalla Germania e da interessi di nazioni straniere”.  Lo ha affermato Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, al termine delle consultazioni al Quirinale.

“La nostra idea – ha continuato – è che non sia inevitabile avere un governo che ha la maggioranza in Parlamento ma che non ha il consenso tra i cittadini, perché lo considererei irrispettoso della volontà popolare, della nostra democrazia. E vero -ha aggiunto- che in una democrazia parlamentare decide il Parlamento, ma non credo che i nostri padri costituenti intendessero che il Parlamento si poteva organizzare per mandare al governo gente che se si andasse votare mediamente andrebbe a casa. Nell’ultimo anno il centrodestra ha vinto tutte le elezioni che si sono susseguite. Si sa cosa vogliono gli italiani”.

“L’unico modo di avere un governo stabile in Italia è andare a votare. Se si andasse a votare avremmo un governo coeso, con numeri importanti, con un programma comune che durerebbe cinque anni. Tutto il resto è destinato a durare nell’arco di qualche mese, perché gente chi fino a ieri si insultava difficilmente potrà andare d’accordo a lungo”.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,402FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati