Mercati a Firenze, Torselli (FdI): Decreti incomprensibili, non è questo il modo di lavorare

Sulla questione dei mercati nel weekend, il Governo gioca allo scaricabarile e lascia spazio ad interpretazioni arbitrarie e difformi. Nel nuovo decreto, infatti, si dispone la chiusura dei centri commerciali e delle attività merceologiche da banco, ad accezione delle categorie alimentari, anche se all’aperto.
Ma la cosa incredibile è che nella stessa Toscana i provvedimenti vengono attuati in maniera diversa, scatenando una guerra metropolitana senza esclusione di colpi. Mentre a Firenze sembra si scelga la via della chiusura, a Sesto Fiorentino, Scandicci e altri Comuni si preferisce quella dell’apertura.
Palazzo Vecchio ha provocato le ire delle associazioni di categoria che si dicono deluse e frustate dall’ennesima delibera economicida e che aggiunge caos al caos. La decisione, se confermata, infatti, suona più come un provvedimento punitivo e non come una misura di sicurezza necessaria, visto che i banchi degli ambulanti sono all’aperto, hanno la possibilità di garantire le norme sanitarie e il distanziamento.
Ci chiediamo come si possa essere tanto sprovveduti da non comprendere che tutta questa vaghezza sta mettendo in ginocchio un intero paese e riducendo gli italiani alla fame.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,624FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati