Omicidio Ciatti. Torselli (FdI): “Giustizia per Niccolò. Non c’è più tempo, preoccupa la crisi di Governo”

Votata all’unanimità una mozione di Fratelli d’Italia per accelerare il processo in Spagna

“Sono passati 4 anni ed ancora non è neanche partito il processo che dovrà far luce sulla morte di Niccolò Ciatti a Lloret de Mar. Ad agosto, l’unico ceceno attualmente in carcere sarà liberato. C’è una famiglia che attende giustizia. Dobbiamo fare tutto il possibile affinché il processo parta il prima possibile e il ceceno non sia scarcerato. Ci auguriamo che, nonostante la crisi di Governo in corso, i ministri Di Maio e Bonafede si siano già attivati presso le istituzioni spagnole”. Così Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, dopo l’approvazione all’unanimità di una mozione di per accelerare i tempi della spagnola.

“Niccolò – spiega Torselli – era un giovane scandiccese che poteva essere l’amico, il fratello, il figlio o il nipote di ognuno di noi. Un ragazzo normale a cui è stata rubata la vita improvvisamente. Nonostante l’evidenza delle prove, in Spagna non è neanche iniziato il processo sui fatti di Lloret de Mar. L’ennesima beffa è che il 12 agosto, l’unico dei responsabili ancora incarcerato in Spagna, sarà liberato a meno che non arrivi una prima condanna. Il tempo corre ed è tiranno. Non è accettabile – conclude l’esponente del partito di Giorgia Meloni – che i suoi familiari attendano ancora. Bissoultanov non deve essere scarcerato, bisogna scongiurare la possibilità che diventi latitante”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,410FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati