“Assistiamo con orgoglio e soddisfazione alla resa di coloro che, per l’ennesima volta, hanno messo in discussione il multilinguismo dell’. L’annuncio del Kompatscher è semplicemente il riconoscimento delle leggi vigenti in . Il merito di questa retromarcia va in gran parte ascritto a chi, sul territorio, come nel caso del consigliere Alessandro Urzì, si è sempre battuto contro i soprusi di chi vorrebbe imporre, con arroganza, un altro destino e un’altra storia all’. Noi di Fratelli d’ saremo sempre presenti a difesa della e dei nostri confini. Perchè l’ è e sarà ”. E’ quanto dichiara l’on. Maria Cristina Caretta, deputata di Fratelli d’