Romiti (FdI): Coro Goldoni nomine e selezione membri

Il Capogruppo e Coordinatore di Fratelli d’Italia Andrea Romiti, ha presentato un’interpellanza per chiedere chiarimenti in merito alla nomina dell’Ispettore del Coro e a ritardi per la selezione degli artisti professionisti del coro del Teatro Goldoni.

“Ricordo che le attività del teatro Goldoni sono finanziate con soldi pubblici provenienti dalla Fondazione Goldoni, dalla Regione Toscana e dal FUS (Fondo Unico dello Spettacolo), per cui occorre trasparenza, economicità e imparzialità nella gestione di nomine e selezione degli artisti professionisti” afferma Romiti e continua: “Nell’interpellanza chiediamo di sapere se è stato svolto un bando di concorso per titoli o meriti per l’assegnazione della figura di Ispettore del Coro, una figura solitamente retribuita e alla quale si accede se si è in possesso di esperienza comprovata da curriculum”.

“Sempre nell’interpellanza si chiede di conoscere i motivi per i quali si stia ritardando la selezione del coro del Teatro Goldoni, considerato che per i componenti dell’Orchestra si è invece proceduto nei tempi previsti. Inoltre si segnala una scelta molto anomala per la prassi che solitamente avviene nella selezione dei membri del coro nei teatri nazionali, in quanto è stato richiesto agli artisti professionisti selezionati per il coro, una ulteriore prova, forse non prevista nel loro bando, che consta di una registrazione o di un video di aria o brano del repertorio classico/lirico, e una serie di vocalizzi liberi (uno eseguito in forte ed uno eseguito in piano), oltre al possesso del diploma di solfeggio o di titoli equipollenti”.

“Colpisce l’attenzione che nel cartellone degli spettacoli, uscito pochi giorni fa, dove apprendiamo che nell’opera “Amico Fritz”, facente parte delle manifestazioni del teatro lirico livornese, quindi sponsorizzato con soldi pubblici, sarà impiegata la corale amatoriale “Schola Cantorum” con la direzione del suo Maestro, che sembra il più quotato da fonti interne a ricoprire la figura di Direttore del coro del Teatro Goldoni. Altra particolarità sulla quale l’Amministrazione deve darci dei chiarimenti è che il ruolo di Ispettore del Coro, sembra sia stato assegnato ad un membro appartenente sempre a questo coro amatoriale “Schola Cantorum”.

Conclude Romiti: “Quando i soldi sono pubblici, l’interesse di come sono utilizzati è della collettività e di conseguenza le nomine è giusto che siano svolte attraverso bandi pubblici e selezioni trasparenti. In questo periodo di pandemia gli artisti professionisti del teatro hanno avuto grandi difficoltà ed è giusto che la selezione si concluda rapidamente e in modo trasparente. Il Sindaco e l’Assessore ci devono spiegare i motivi dei ritardi nella nomina dei professionisti del Coro del Teatro Goldoni e i passaggi con cui è avvenuta la nomina della figura dell’Ispettore del Coro del Teatro Goldoni” .

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,912FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x