Sanità, Rampelli (VpC-FdI): dopo decenni di chiacchiere, tagli e confusione arriva da Schillaci la chiave di volta

“Dopo decenni di chiacchiere, tagli e confusione arriva dal ministro Schillaci la chiave di volta, il potenziamento della medicina territoriale per dare ai ‘codici verdi' un'alternativa all'intasamento dei pronto soccorso. Dobbiamo tuttavia ricordare che il disastro di questi anni è stato nel taglio dei posti letto a fronte di una medicina di prossimità che non spiccava il volo e a pagarne le conseguenze fatalmente è stata appunto la rete dell'emergenza, un errore macroscopico cui si aggiunge quello clamoroso sulla programmazione del fabbisogno di medici e personale sanitario”. È quanto dichiara il vicepresidente della dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia.

“Vale la pena constatare – ha aggiunto- che è stato fin qui destinato alla sanità il 6% del Pil, a fronte di una media Ocse del 7,2%, mentre i posti letto in Italia sono 3,14 ogni 1000 abitanti, a fronte di una media Ocse di 4,5. Il riordino su cui lavora il sarà fondamentale per garantire il diritto primario alla salute”.

“Dunque, a fronte di una capacità di creare nuova ricchezza e con le risorse del Pnrr, – ha puntualizzato il vicepresidente- sarà possibile recuperare il divario con le altre nazioni Ocse, investire sulle specializzazioni e abolire l'attuale sistema del numero chiuso per garantire un diverso accesso alle Facoltà di Medicina, realizzare la rete di medicina del territorio, decongestionare i pronto soccorso, abbattere le liste d'attesa, dare dignità professionale e retributiva a medici e infermieri della sanità pubblica. Obiettivi finalmente chiari – ha concluso Rampelli – per i quali lavoreremo alacremente”.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x