Scontri Universita’, Liardo (FdI): confermate misure cautelari, Moni Ovadia e ZeroCalcare  chiedano scusa a FdO ferite o niente salone del libro.

“La conferma delle misure cautelari a carico di esponenti dei centri sociali per l’aggressione ai danni dei ragazzi del FUAN, colpevoli di aver organizzato un volantinaggio per difendere i martiri delle foibe dal revisionismo antagonista in Università, dimostra come nella nostra città esistano frange estremiste che devono essere isolate, anche culturalmente. Personaggi come Moni Ovadia a ZeroCalcare che offrirono pubblicamente solidarietà agli arrestati sono sempre in tempo a ricredersi, chiedendo scusa ai ragazzi aggrediti e soprattutto agli agenti delle Forze dell’Ordine ferite per aver compiuto il loro dovere.” Dichiara Enzo Liardo di Fratelli d’Italia. “A Torino non si deve strizzare l’occhio  ai violenti. Chi lo fa e’ complice e non può essere coinvolto in iniziative patrocinate dalle Istituzioni finché non si rende conto che ogni presa di posizione a favore dei violenti e’ un ostacolo al pluralismo e confronto sano tra idee differenti. Mi auguro che Comune di Torino e Circolo dei lettori, prima di invitare simili autorevoli personaggi del mondo della cultura ad eventi istituzionali, a cominciare dal Salone del libro, verifichino che abbiano compreso la gravità del loro gesto e che si siano ricreduti. Serve un segnale perché in città prevalga una pacificazione autentica  e non di chi fomenta per favorire lo scontro “.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,182FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati