“Ho ricevuto molteplici segnalazioni riguardo il respingimento, per carenza di spazio, delle richieste tardive d’iscrizione alle scuole da parte delle famiglie. Nonostante una nota esplicita del Dipartimento per il sistema formativo di educazione e formazione dello scorso 5 agosto, avesse già previsto questa problematica, ribadendo chiaramente agli istituti scolastici di farsi parte attiva nell’aiutare le famiglie a trovare un’altra sistemazione consona anche attraverso il supporto degli Ambiti Territoriali degli Uffici Scolastici Regionali, ad oggi la situazione appare piuttosto critica”, dichiara Salvatore Deidda, Deputato di Fratelli d’Italia

“Insieme alla collega Paola Frassinetti, abbiamo presentato immediatamente un’interrogazione parlamentare al Ministro dell’ onde evitare per tali famiglie uno slittamento dell’inizio dell’anno scolastico e garantire la possibilità d’iscrizione in istituti prossimi al luogo di residenza o dimora. Mi auguro che il Governo si faccia carico fin da subito di questa criticità visti anche i tempi ristretti e faccia rispettare le linee guida dettate dallo stesso”, conclude Deidda