arancione. Torselli (): “Giani si scusi con i toscani e faccia un’ordinanza per aprire attività e permettere spostamenti”

"Non si può governare una Regione con la stessa improvvisazione con la quale si taglia un nastro" 

“Giani ha creato false aspettative nei toscani. Ristoratori e baristi si stavano già preparando a riaprire domani mattina ma poi hanno scoperto che il loro governatore aveva fatto degli annunci fasulli. Caro Giani, la differenza tra tagliare nastri e governare, sta proprio in questo. Quando ci si limita a presenziare a inaugurazioni si può annunciare qualsiasi cosa, ma quando si governa, si ha una responsabilità e agli annunci devono seguire i fatti. Se i dati sono davvero positivi e da zona gialla, come ribadito dal Presidente, prepari un’ordinanza per permettere gli spostamenti tra Comuni e riaprire le attività così come avviene nelle Regioni gialle, come fatto dal governatore dell’Abruzzo Marco Marsilio. Prima, però, si scusi pubblicamente con tutti i toscani e la smetta di fare false promesse”. E’ quanto dichiarato da Francesco Torselli, Presidente del gruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale.

“Ristoratori, baristi e negozianti non possono permettersi un’altra settimana in zona arancione durante il periodo dell’anno in cui si fanno maggiori acquisti. Ciò che rammarica ancora di più – prosegue Torselli – è che non ci sarebbero motivazioni epidemiologiche ma solo procedurali alla base della scelta del Governo. A quanto pare, il nostro governatore non è in grado di fare gli interessi dei toscani e, tantomeno, di essere incisivo all’interno del suo partito che fa parte della maggioranza di Governo”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,249FansLike
4,191FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x