Treni. Torselli e Giannelli (FdI): “Ancora ritardi, un servizio incivile. Serve il risarcimento danni”

“Cosa se ne fa un pendolare della scuse di Trenitalia”.

“La settimana scorsa è stata un inferno per i ritardi indecenti sulla linea Firenze-Borgo San Lorenzo via Pontassieve. E anche questa è iniziata con nuovi forti disagi sulla stessa linea. Infatti, a seguito dell’ennesimo guasto temporaneo (stavolta tra Rufina e Pontassieve) il regionale 18938 ha raggiunto i 40 minuti di ritardo e i disagi si sono ripercossi a cascata interesseranno anche i convogli successivi.
Come abbiamo sottolineato da lungo, lunghissimo, tempo i problemi inerenti il trasporto ferroviario regionale sono strutturali, sia per i deficit di linea che per il materiale circolante obsoleto.
Non bastano i tardivi risvegli di quella classe dirigente di un colore politico che è responsabile di questi disastri, così come non sono sufficienti (laddove applicate) le penali previste dal contratto di servizio. Ed è a dir poco offensivo vedere il governatore Giani soddisfatto per aver ricevuto le scuse da Trenitalia. Cosa se ne fa un pendolare delle scuse?
I cittadini pagano un servizio, ed esigono in cambio un servizio efficiente. L’unica via percorribile di fronte i ridicoli bonus per i ritardi e l’inconsistenza della Regione nel fare la voce grossa con Trenitalia, sembra quella di una richiesta collettiva di risarcimento danni” lo dichiarano Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale toscano e Giampaolo Giannelli, responsabile trasporti di Fratelli d’Italia in provincia di Firenze.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,063FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati