Vino. Ciaburro (FdI): Ambiguità della Commissione danno per vino italiano

“La decisione irlandese di etichettare il vino con avvertenze per la salute in modo analogo alle sigarette è del tutto incomprensibile, allarmistica e dannosa per l’export agroalimentare italiano e per tutta la cultura alimentare europea. Trovo onestamente difficile capire come possa la Commissione adottare un silenzio assenso verso una misura così discriminatoria esercitata da un Paese membro non solo nonostante le forti posizioni espresse da Paesi come Italia, Francia e Spagna, ma anche dopo aver escluso l’applicazione di etichettature con avvisi di carattere sanitario sul vino in una recente risoluzione, sempre di matrice europea. È evidente che c’è qualcosa che non torna, e mi auguro che si tratti di un errore di comunicazione, perché questo approccio letteralmente bipolare gioca e scherza con un comparto che nella sola Italia dà a oltre 210.000 addetti, generando lavoro, in termini di indotto per oltre un milione e mezzo di persone per un mondo che vale più di cinque miliardi di solo export. Mi auguro che ci sia modo di intervenire prima di autorizzare una doppia etichettatura allarmistica, onerosa e dannosa per i nostri produttori”. Così in una nota Monica Ciaburro di Fratelli d’Italia, Componente della Commissione agricoltura a Montecitorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,168FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati