Voleva difendere le frontiere, “silurato” dalle ONG il direttore di Frontex.

Fabrice Leggeri, direttore di Frontex, si è dimesso lamentandosi del fatto che la UE stia cercando di trasformare Frontex in una ONG.

“Il mandato che l’Agenzia ha ricevuto dal legislatore europeo nel 2016, e ancor di più nel 2019, è quello di essere l’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera. Il mandato che mi è stato conferito e di cui sono responsabile, quando è stato rinnovato nel giugno 2019, era quello di sviluppare il primo servizio in uniforme dell’UE, autorizzato a supportare gli Stati membri nella gestione e protezione delle frontiere esterne. La mia visione era, ed è tuttora, che Frontex, con il suo braccio operativo, il Corpo permanente europeo, sia un’agenzia di contrasto che sostiene gli Stati membri e contribuisce al corretto funzionamento dello spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia. Questo è ciò che gli Stati membri e i cittadini europei si aspettano da noi. Capisco che questa visione non sia più supportata a livello politico. Per questo ieri ho deciso di dimettermi perché non posso restare ad attuare quello che non è il mandato dell’Agenzia. Spero che queste dimissioni incoraggino un dibattito politico a livello Ue per chiarire quale dovrebbe essere la missione di Frontex, sperando che la visione del legislatore Ue nel 2019 prevalga nel futuro.”

Con questo messaggio di commiato ai suoi collaboratori, riportato da Le Figarò, Fabrice Leggeri, il 28 aprile scorso ha rassegnato le dimissioni da Direttore di Frontex – Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera.

Questo mentre il numero di  che tentano di entrare nell’Unione europea senza autorizzazione nei primi tre mesi di quest’anno è salito al livello più alto dal 2016.

L’UE registra il più alto afflusso di migranti dal 2016, anche escludendo l’Ucraina.

Cosa è Frontex

Sul sito ufficiale leggiamo: Frontex, l’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, è stata fondata nel 2004 per assistere gli Stati membri dell’UE e i paesi associati Schengen nella protezione delle frontiere esterne dello spazio di libera circolazione dell’UE. In quanto Agenzia dell’UE, Frontex è finanziata dal bilancio dell’Unione e dai contributi dei paesi associati Schengen. Nel 2016 l’Agenzia è stata ampliata e potenziata per diventare l’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, il suo ruolo è stato esteso dal controllo della migrazione alla gestione delle frontiere e le sono state affidate maggiori responsabilità nella lotta alla criminalità transfrontaliera.

Le pressioni delle e le inchieste

Leggeri era in carica dal 2015 e negli ultimi mesi era stato al centro di inchieste su dei respingimenti illegali che sarebbero avvenuti nelle acque greche. Nelle intenzioni del direttore francese c’era di dare piena esecuzione al mandato di Frontex, portandola a essere polizia federale per il contrasto all’immigrazione.

Tuttavia, confessa un agente a Le Figarò, “la pressione dei politici pro- e delle Ong, che a Bruxelles fanno da apripista contro la linea Leggeri, era troppo forte e al comando c’era la Commissione europea, presieduta da Ursula von der Leyen” . Aggiungendo, “Bruxelles non vedeva bene le inclinazioni operative di Frontex, che è gestita direttamente da un consiglio di amministrazione composto principalmente dai ministri dell’Interno dei Paesi membri” .

Leggeri è stato accusato dalle di aver insabbiato i respingimenti dei barconi in Turchia da parte della Grecia tra il 2019 e il 2020. Una brutta accusa secono lui, ma supportata da un’indagine dell’Ufficio europeo antifrode (Olaf) il cui rapporto gli è stato sfavorevole. Si è quindi dimesso il 28 aprile.

In un comunicato stampa di venerdì pomeriggio Frontex ha confermato  la partenza di Leggeri, aggiungendo che, poiché si era già dimesso, “non è più necessario” avviare ulteriori procedimenti disciplinari.

Ulderico de Laurentiis
Ulderico de Laurentiishttp://www.uldericodelaurentiis.it
Direttore Responsabile de "La Voce del Patriota".

7 Commenti

  1. Normale in quest’Europa, firmando gli accordi di Marrakesh il presidentello Macron ha detto chiaramente che l’Europa accoglierà 60 milioni di profughi nei prossimi dieci anni !

    • Però lui NON li vuole, li lascia tutti in Italia, dove continuano a sbarcare ogni notte, da soli, o traghettati a 500 per volta dalle ONG, senza che questa caricatura di governo che ha l’Italia, si opponga minimamente! Non fosse altro che per questo, bisogna auspicare le elezioni al più presto e la vittoria della Destra! Penso che Giorgia Meloni sia la nostra ultima speranza……

  2. QUANTA RABBIA, QUANTO SCONFORTO ! ‘STI FARABUTTI TASSISTI DEL MARE ALIAS ONG OTTENGONO AIUTI E SOSTEGNO NON SOLO DALLA MAGISTRATURA ITALIANA !!!
    E’ ORA CHE CI ATTIVIAMO NOI CITTADINI ITALIANI, NON SI PUO’ CONTINUARE A SUBIRE PASSIVAMENTE ‘STA NOCIVISSIMA INVASIONE, CHE STA SCONVOLGENDO L’ITALICO VIVER CIVILE !

  3. Imporre agli altri di fare del “bene” è un sopruso, una intollerabile prevaricazione, è lo schiavismo.
    Io mi considero buono ma voglio farlo se e come voglio io e che non sia una imposizione ottenuta con prepotenza forzando la mia volontà con minacce di galera e svergognamento sociale.
    Tale prepotenza è ancor più intollerabile se si considera che chi ce la impone si guarda bene dal fare del bene in prima persona limitandosi a scaricare su di noi tale incombenza.
    Ammesso pure che vogliamo accogliere e che sia giusto farlo ma come mai nessuno si pone la domanda di cosa faremo in futuro una volta saturi””
    Continuaremo a farli venire o dovremo fare qualche altra cosa?? E cosa è questa cosa??
    Feci questa domanda alla Boldrini, quando ancora non ero stato allontanato da tutti i social, ma non mi ha dato riposta.
    Comunque il problema l’hanno anche negli USA di Biden ove è in corso una vera e propria guerra di informazione, economica e giudiziaria senza esclusione di colpi, di una ferocia e di una cattiveria al cui cospetto la guerra in Ucraina appare una gradevole passeggiata.
    Il livore e l’astio che l’argomento provoca è davvero sconvolgente. Nella questione confluiscono sensibilità e vedute e ideologie che non ammettono resa o discussione alcuna e che coinvolgono anche la sfera sessuale degli individui che è la questione più divisiva e impossibile da risolvere.
    Gallozzi Ferdinando

  4. I farabutti non sono le bande di trafficanti di esseri umani.E’ il loro mestiere.La colpa è dei loro sponsor,coloro che continuano a mandare messaggi di accoglienza.Sono il papa e tutte le nostre lerce sinistre.Hanno svenduto gli italiani anche alle Rachete di turno imbeccate dal governo tedesco.Le sinistre in Italia vogliono destabilizzare il paese con tanti immigrati disperati senza riferimenti in una terra non loro.Loro sporchi politici si fanno i privilegi e i vitalizi;ai lavoratori e ai pensionati sempre meno sanita’ ma sempre ben derubati dal fisco.L’immigrazione è a loro carico.

    • Veramente qui possiamo nominare il Papa e criticarlo senza essere estromessi???
      Questo Papa sono decenni che ci riempie le orecchie con l’invito ad accogliere sia i Profughi che i finti profughi. Fortunatamente la sua esortazione a riempire le nostre Chiese di personaggi come quelli accolti da Don Biancalani, è fallito.
      Ma lui insiste facendosi forza delle parole di Gesù che lui interpreta come se avesse detto:
      ” Io vi accolgo anche se poi deruberete me e i miei famigliari, anche se poi insidierete le nostre figlie, anche se poi ucciderete qualcuno che vi accoglie, anche se poi, alla fine, ci sottometterete e ci farete fare la fine degli europei, alla fine del 1800 ad Haiti.
      Non penso che Gesù ci voglia così male checché ne dica sua Santità.
      Alcuni, Oltre al Papa, pensano che sia una cosa giusta fare anche questo tipo di accoglienza e già se ne vedono gli anticipi con la “Cancel Culture” e simili associazioni.
      Spero di non essere cacciato anche da questo luogo di discussione.
      Gallozzi Ferdinando

  5. La MALAFEDE delle ONG appare chiara ed evidente quando insistono sul concetto che loro “Salvano vite umane” ed è chiaro che questo le rende meritevoli di ogni lode e considerazione. Ma il motivo del contendere non è il salvataggio di vite umane, loro sono liberi di salvare chi vogliono, non è il motivo del contendere; fanno bene, benissimo a farlo ma poi non devono fare del male a noi e in , prospetiva, mettere a rischio le vite delle persone a qui poi “appioppano” questi disperati tra cui si nascondono micidiali delinquenti che vengono solo a farci del male e a dominarci.
    Ma da questo orecchio le ONG e le graziose ragazzotte che ne fanno da partavoce, non ci sentono e non ci vogliono sentire.
    Sono sorde, non sembrano capire, non recepiscono, non gliene frega nulla e il loro sorriso rassicurante diventa velenoso e offensivo, una vero e proprio tentativo di presa per i fondelli.
    Chi li protegge?? Di sicuro qualcuno che ci odia e vuole farci del male o è preda delle allucinazioni buoniste da chissà cosa provocate.
    Dietro si nascondono forse spaventose che ora hanno le loro centrali in America con la “cancel culture” che vuole punire e far pagare api presunti bianchi (le razze non esistono) i torti subiti con tanto di interessi. Cosa ha a che vedere tutto questo con la guerra in Ucraina ove chi si combatte si scambia accuse di Nazismo??
    Chi sono i veri nazisti??
    Ma se vince Biden che ora sembra intenzionato ad istituire il Ministero della VERITA’ allora il pericolo forse non viene da un presunto nazismo ma dai “buoni” che vogliono PUNIRCI per i nostri veri e presunti crimini passati senza alcuna seri lettura della Storia e del contesto in cui si è svolta.
    Gallozzi Ferdinando

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,402FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati