Fratelli d’Italia alla sfida delle amministrative: “E’ ora di premiare il Buongoverno”

Riparte dai territori la sfida del buongoverno di Fratelli d’Italia. Il partito guidato da Giorgia mette in campo le sue forze per puntare sulle elezioni amministrative. Una tornata elettorale importante, quella che porterà 9 milioni di italiani al voto in 980 comuni italiani per il rinnovo dei sindaci e delle assemblee cittadine.

I cittadini di quattro capoluoghi di provincia avranno la possibilità di dare forza al buongoverno confermando la fiducia proprio ai sindaci di Fratelli d’Italia. Fra i comuni capoluogo succede a L’Aquila con Pierluigi Bondi, a Pistoia con Alessandro Tomasi, a Verona con Federico Sboarina. Città dove Fratelli d’Italia ha mostrato la qualità della sua classe dirigente.

Città dove sono stati raggiunti risultati importanti con la buona amministrazione. Dopo cinque anni di successi, i sindaci di chiedono ai cittadini la fiducia per la riconferma.

Giorgia Meloni: “Sboarina esempio di visione e concretezza”

A loro e agli altri candidati di Fratelli d’Italia arriva il supporto del leader Giorgia Meloni, impegnata in queste settimana in un tour in tutta Italia.

Bagno di folla a Viterbo: “Candidatura autorevole e di esperienza”

Tante le sfide aperte, dove Fratelli d’Italia ha sottolineato la necessità di mandare a casa le amministrazioni di centrosinistra. “Noi non abbiamo un piano B” rispetto al centrodestra, ha sottolineato coerentemente Meloni. E anche laddove il centrodestra è uscente ha ribadito la necessità di fare un salto in avanti, puntando su personalità autorevoli. Com’è successo a Como.

Giorgia a Como: “Faremo un ottimo lavoro”

A Catanzaro Fratelli d’Italia ha messo in campo il deputato e coordinatore regionale, Wanda Ferro. Una candidatura forte ed autorevole, coerente, schierata per sgomberare il campo da qualsiasi ambiguità. A Fratelli d’Italia, poco interessano le divergenze nel centrodestra. La linea rimane la stessa di sempre: mai col Pd, mai con i 5 Stelle. E avanti con coerenza con il programma di centrodestra.

L’unità della coalizione, come ha sottolineato Fratelli d’Italia dopo il vertice di centrodestra di martedì, “non basta declamarla”.

Su 26 città capoluogo sono solo 5, ma purtroppo importanti, le città in cui il centrodestra andrà diviso al primo turno ma restano ancora diversi nodi aperti. Come “le regole d’ingaggio sulle modalità con cui formare liste e programmi comuni”. Ma, per Fratelli d’Italia, con una stella polare: la “indisponibilità a qualsiasi futura alleanza con il Partito democratico e/o Cinquestelle”. Pietre miliari sulle quali Giorgia chiede chiarezza agli alleati.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

25 Commenti

  1. L’importante è stare alla larga di Matteo Badoglio, detto Salvini. E’ pericoloso, da perfetto guascone buzzurro e vanesio. Ormai non ne azzecca una giusta; presto Giorgetti deciderà cosa farne.
    Raccomando di stare alla larga delle Ville Reali di Berlusconi Tutankhamon. Se proprio dovete riunirvi, fatelo al bar.

  2. Purtroppo avendo degli alleati (lega e forza italia) inaffidabili e che che appoggiano il governo draghi con la sinistra, fratelli d’italia per fare delle coalizioni con tali partiti dovrebbe chiedere che tolgano subito la fiducia e facciano cadere il governo draghi che è una vera rovina per l’italia.
    Mi auguro che l’onorevole Meloni sia perentoria con salvini e berlusconi per impedire che questi signori tengano i piedi in due scarpe. Abbaiano, ma poi, darghi mette la fiducia e con la coda tra le gambe votano tutto, anche quello che il giorno prima avevano rinnegato.
    Sono veramente indignato; che centro destra potremmo avere con tali soggetti

  3. Mi auguro che la nostra Giorgia stia alla larga da FI 3 LEGA . Meglio da soli al opposizione che al governo con questi Giuda della politic.

  4. Oggi il centro destra è Giorgia Meloni, io non mi riconosco più con la Lega di Salvini ne’ in Forza Italia di Berlusconi, i quali andando nel governo con Draghi, Letta, Speranza e compagnia essi hanno tradito il mandato ricevuto da noi elettori.
    Con questi due soggetti che alleanze è possibile fare? L’unica speranza è quella che Giorgia Meloni cresca sino al 25 – 30% nei sondaggi di voto al fine che la direzione dei due partiti, ns. ex-alleati, li caccino via e nuovi dirigenti si ravvedano e tornino nella casa comune del centro destra.

    • Bravo Claudio sarebbe l’unica soluzione, il problema che ormai Berlusconi, o meglio le varie sfaccettature di FI sono un’altra faccia della sinistra ed hanno votato convintamente tutto il peggio del governo draghi e la Lega ha dimostrato di non mantenere le varie parole date su temi che erano un mantra di quel partito votando tutto il peggio del governo draghi.
      Questi due partiti ormai non hanno più affinità con FDI e cercare la loro collaborazione vorrebbe dire scoprire il fianco al nemico o non riuscire a governare. Prova a pensare come conciliare le idee di LICIA RONZULLI e BRUNETTA con le idee di Giorgia, Del Mastro, Bignami, Crosetto e Santanchè NON è assolutamente possibile secondo me.. e Quelli della Lega ormai(purtroppo)non hanno più la spina dorsale e non mantengono gli ideali che li facevano apprezzare dicendo nei social ed in tv le cose necessarie e votando il loro contrario. Serve coerenza per essere PATRIOTI e questi fantomatici alleati non ce l’hanno punto e basta. Non ho la soluzione perchè non stare con loro vorrebbe dire conferire i pochi voti a sinistra, e stare con loro significherebbe raggiungere un compromesso tanto negativo per FDI. La sinistra come di solito aspetterà di incassare l’ennesimo gettone gratis…

  5. importante questa tornata elettorale, anzitutto per delineare il peso delle forze in campo, e anche per far capire ai pseudo alleati che andare da soli è peggio per loro: che abbassino le orecchie e le pretese se vogliono sopravvivere. Poi ci sarà da riflettere bene se andare a vincere le elezioni e trovarsi poi in minoranza, o se andare da soli sapendo di trovarsi poi all’opposizione, ma con il cuore leggero, la coscienza tranquilla e la faccia pulita. Noi ti seguiremo comunque, qualsiasi decisione prenderai, anche la più dolorosa, ma onesta.

  6. b giorno:
    per governare servono le maggioranze, per avere le maggioranze servono i voti, per avere i voti necessari servono obbligatoriamente le alleanze di Lega e FI ed altri se possibile.
    Normare, regolamentare, definire, approfondire le alleanze con accordi ferrei e comportamenti chiari e netti è possibile anzi indispensabile ….. quindi con fatica, lavoro e in silenzio senza parlare mai male e/o evidenziarne i difetti dei soci ( alleati) si possono fare cose importanti e serie….
    chi parla male dei soci-alleati e stupido e cretino,, perché non fa il bene comune ,.. il bene del partito..il bene del paese ma cerca solo sue evidenze e convenienze personali.
    Grazie Giorgia del Tuo prezioso lavoro,
    con profonda stima e simpatia
    Modesto Iacopini

  7. Sempre avanti, Giorgia, fino alla vittoria schiacciante! Credo che tutti gli Italiani si stiano accorgendo dello scatafascio in cui il governicchio di Draghi sta mandando l’Italia, e di quale sia il vero “spessore” (meno di un micron) di questo signore che, in spregio a qualsiasi regola, con arroganza criminale e a continue botte di “fiducia” ci sta trascinando nel baratro (perchè così ha voluto mattarella, pur di accontentare l'”Europa”). E con l’aumento spropositato dei prezzi, disoccupazione che avanza, clandestini che ormai ci ridono davanti e fanno i loro porci comodi, la sudditanza cieca e totale agli USA, la miseria che ci incalza, è impossibile che gli Italiani non si rendano conto di dove stia il marcio e chi ci sta sguazzando dentro! Vedo i sondaggi ,ormai, saldamente a favore di FdI, ma confido che i numeri crescano sempre di più, da quì a quando questa banda di cialtroni politicanti in ordine sparso andrà a casa con ignominia. L’Italia ha bisogno di un cambiamento “dalle radici” per tornare ad essere un Paese civile con una Bandiera rispettata da tutti.
    Questo cambiamento potrà realizzarsi soltanto se ,e quando, al Governo avremo Gente perbene con idee chiare e vera voglia di operare onestamente e con coerenza, nell’interesse degli Italiani, prima che di chiunque altro! Ecco perchè c’è da auspicare la vittoria schiacciante di Giorgia Meloni e di FdI. Viceversa, meglio scappare da qualche altra parte, perchè l’Italia non resisterebbe ad un altro governo osceno , come questo che mattarella ci ha imposto, e del quale è totalmente responsabile…..

    • Bravo, condivido tutto, soprattutto quanto affermi dell’Europa, di quel sedicente presidente al Quirinale . Solo un punto osservo: certo NON dobbiamo lasciarci schiacciare ed accettare una ‘sudditanza cieca e totale agli USA’, ma la considerazione e la giusta dignità e rispetto che merita il Popolo Sovrano di un Paese civile e democratico, non certo orientato verso l’aberrazione del pensiero russo -che io continuerò sempre a chiamare “sovietico”- i cui intendimenti ci sono ben chiari. E non solo da oggi!
      Giorgia ci insegna ad essere coerenti e leali e ciò non potrà che darle il meritato traguardo che tutti noi Le e ci auspichiamo. GRANDE GIORGIA.

  8. Berlusconi è ormai al tramonto e F.I. non dura più a lungo, molti eletti in F.I. hanno il problema di come riconfermare il loro stipendio e la Lega non è messa meglio.
    Credo che ci sarà una sorta di coalizione tra F.I. (ormai in disarmo) e la Lega sperando che “uniti” riescano a superare F.d.I. e Salvini possa aspirare ad essere premier.
    In cambio i forzisti riceverebbe qualche seggio sicuro.
    Sergio Sandrone

    • Ummmmmm ! Mi puzza un pochetto. FI e Lega uniti per battere FDI? La solita menata che accetteranno in virtu’ dello stipendio che altrimenti saluteranno. Come, si puo’ pensare di costruire alleanze solo per convenienze e non per amore di cambiare l’attuale situazione? Per me manca quello spirito, quella forza di vincere per vincere, costi quel che costi.
      A parte Giorgia, ditemi se ci sono uno o due personaggi con due ben toste rotondita’ che possano unirsi? Altre alleanze al momento non ci sono e ….. per favore…. non menzionate minimamente ne le 5 marmotte, ne PD , ne IV…….. non c’e’ nessuno, quindi meglio soli all’opposizione per i prossimi 5 anni continuando a crescere con coerenza e correttezza dimostrando quello che si puo’ fare sotto una seria gestione. Altrimenti rimangono i miracoli, ma io ci credo poco. Cordiali saluti.

  9. Coraggio Giorgia, sarai tu la leader del centrodestra. Personalmente penso che forza italia sia totalmente inaffidabile, dunque nell’alleanza priviligerei la Lega anche se con tanta cautela. Poi chissà dopo le politiche diventerà inevitabile essere solo in due, Fratelli d’Italia e Lega, dato che a mio avviso forza italia scenderà a livelli insignificanti (3%? 5%? 1%?). Berlusconi non riesce a rendersi conto di quanto ha deluso i suoi elettori, inoltre non è stato capace di trovarsi un successore di carisma e valore, il suo partito è quasi finito, reggerà finchè vive lui, poi sparirà in mille rivoli.. Attenzione dunque a non dare ospitalità ad opportunisti forzisti alla ricerca del carro vincente, ovvero Fratelli d’Italia !

  10. Decisamente all’opposizione da soli. Temo che una volta vinte le elezioni non si possa governare con Salvini e Berlusconi ,metteranno in difficoltà Giorgia per farla dimettere e lega e forza Italia , faranno inciucio con il PD,se faranno fare il premier a Salvini. Inoltre la magistratura si muoverà contro Giorgia per trovare (o meglio inventare) qualcosa dove poterla attaccare. Può sembrare un film ma temo sia una realtà da considerare.

  11. Cara la mia ragazza, fatti forte e vai avanti. Sei l’ultima nostra speranza. Ho avuto modo di scriverti che non ero d’accordo per l’invio di armi all’Ucraina e nell’occasione ti ho spiegato il perché. Ma si sa, non sempre si può essere in accordo su tutto. In politica interna, sei GRANDE, sai bene come muoverti e da chi stare a un passo di distanza. Mi aspetto molto questa tornata elettorale. Per le nazionali, quando saranno, valuterai la situazione al momento. Non ti fidare mai di chi cambia opinione con troppa facilità..ne abbiamo conosciuti tantissimi purtroppo. Da anziana, spero di vederti sullo scalino più alto, ma attenzione a chi hai accanto!

  12. coraggio e prudenza con gli inevitabili ex-alleati, anche se avete già dimostrato di averne, e speriamo nella lucidità mentale DELLA MAGGIORANZA “SILENZIOSA” degli ITALIANI; altrimenti sarebbe proprio vero che ogni popolo ha il governo che merita (Nicolò Machiavelli). Grazie per l’importante lavoro che continuate a fare!

  13. Isabella e Claudio, non so’ se avete in qualche modo letto i mie commenti a firma Pino 007 sul web di Giorgia Meloni, ma ho sempre denunciato il falso amoreggiamento di Salvini e Berlusconi.
    Il primo incompetente in politica, il secondo pieno di una folle ambizione. Stringendo, nessuno dei due hanno interesse al nome “Italia” ma solo personali ambizioni. Con queste condizioni non si puo’ rilanciare una Nazione allo sbando. Non sono un nostalgico perche’ con la nostalgia non si crea nulla, forse sognare, ma non abbiamo un ” LUI ” ma una LEI che lotta con tutte le unghie e purtroppo e’ sola. Soluzioni….? Quelle che penso io sono dolorose, molto rivoluzionarie. Non dimentichiamo che siamo italiani con mille tradizioni, timori, disfatte subite, ferite ancora fresche, un popolo che e’ cresciuto per grazia divina ma non preparata per il domani, ereditari di un 68 che sembrava voler rivoluzionare il Mondo mentre invece a seminato disastri, non abbiamo un esercito, non abbiamo un responsabile estero, ci sono oltre 10 milioni di connazionali nel Mondo che vorrebbero vedere una Bandiera ma non gliela fanno vedere e in fine siamo 60 milioni con altrettante necessita’ e visioni differenti, che vedono tutto “NO”, abbiamo scelto sbagliando personaggi che credevamo idonei mentre invece ci hanno affossato venduti fatti diventare esseri di serie “C”……… e dovrei continuare. Quindi, quali soluzioni ??? Sono molto anziano, ma se ne avete una buona fatemelo sapere, collabborero’.

  14. Le cose che ha fatto Putin ora le ha fatte gli USA nel 1968 quando ha fatto guerra al Vietnam, solo che Biden definisce Putin un criminale di guerra mentre Kennedy è stato osannato e lo é tuttora. Giorgia bisogna ricordare queste cose…in Cile ha fatto ammazzare un presidente democraticamente eletto, in Argentina ha fatto instaurare una dittatura facendo “sparire” oppositori lasciandoli vivi dagli aerei…Giorgia perché non ricordi queste cose?

  15. Non e possibile lasciare i partiti di destra si lascia tutto ancora L PD LETTA e forse 5 stelle ormai al lumicino cresceranno altri partiti e noi saremo sempre un cucu, svegliatevi voi che non volete Salvini e B purtroppo, anche se antipatico che non riesco nemmeno a proninciare att.ne che restiamo ancora al palo.

  16. Invito tutti coloro che si sono pronunciati per una rottura immediata con F.I. e con la Lega a leggersi un libro imperdibile, scritto dal padre dei nostri storici avversari : Lenin “Estremismo, malattia infantile del comunismo” ed. Editori Riuniti. Giorgia M. non deve nè sposarsi, nè invitare a cena i suoi “alleati” naturali del centrodestra, nè tanto meno blandirli. Deve semplicemente proseguire lungo la strada della coerenza, del buon senso, dello spirito patriottico italiano. Se i cari alleati la ostacoleranno il popolo italiano se ne accorgerà lanciandola verso quel 30%, indispensabile per dirsi vincitori e divenire centro di gravità della Destra italiana. Litigare prima serve solo ai nostri avversari che … quel libro lo hanno sicuramente letto. Paolo Simone K

  17. il problema anzi la paura di una alleanza con fi e lega e che se poi non andiamo avanti succede che il caro!!!!!!!!!! presidente rifaccia fare un governo al pd un’altra volta e ce lo riprendiamo nello zipeppe.
    quindi patti chiari prima di avvicendarsi con chi si dimette da ministro dalla mattina alla sera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,495FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati