Il Popolo delle Partite IVA sceglie Giorgia Meloni

Sempre più delusi dalle mancate promesse dell’Esecutivo gialloverde, i autonomi e i piccoli hanno optato per la formazione di Giorgia Meloni, che da mesi si sta battendo in Parlamento per cercare di andare incontro alle istanze delle Piccole e Medie Imprese. Oggi nella sala stampa della dei Fratelli d'Italia e Popolo delle Partite IVADeputati gli esponenti di FdI Crosetto, , Urso e Osnato insieme a Lino Ricchiuti, Presidente del Popolo delle Partite IVA, hanno presentato il patto federativo tra le due formazioni politiche che prevede di dare battaglia sull’obbligo di fatturazione elettronica che partirà dal 1 Gennaio 2019, sulla mancata moratoria per le cartelle di Equitalia fino a 200.000€, sul Grande Fratello Fiscale con Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza che sbirciano nei conti correnti di famiglie e imprese e sulla Flat Tax. Tutti temi presenti nel del Centrodestra (che molti lo dimenticano, ma è la formazione che ha vinto le lo scorso 4 Marzo) ma che a causa all’impresa-fobia del Movimento 5 Stelle, vengono rispediti dritti al mittente.

L’obbligo di fatturazione elettronica rischia di mettere ancora più in ginocchio i autonomi, gli artigiani e le piccole aziende che per far fronte a quest’ulteriore onere dovranno acquistare software dedicati e sottrarre alla propria attività ore e ore di tempo prezioso. Siamo l’unico paese europeo che impone un obbligo così stringente e così pericoloso in maniera così violenta e repentina.

La pace fiscale rientrava nei famosi 10 punti del di centrodestra e prevedeva il dei pagando il 10% per le cartelle fino a 200.000€. Con questa misura lo potrebbe incassare subito parecchi soldi, che altrimenti difficilmente vedrebbe. Ma ciò che è più importante è che le piccole aziende ripartirebbero perché liberate dalla spada di Damocle del debito, così come anche le famiglie sovraindebitate.

Grazie al Governo gialloverde le Fiamme Gialle potranno liberamente accedere all’Anagrafe dei Rapporti Finanziari per monitorare e prevenire il rischio di evasione fiscale. Sempre alla Guardia di Finanza sarà affidato il compito di stilare delle liste di contribuenti potenzialmente ‘sospetti’, esattamente come previsto per l’Agenzia delle Entrate dal 2011 dal Decreto ‘Salva ’. Si compirà così quel disegno auspicato da Mario Monti e dai burocrati del colpo di finanziario del 2011, con il ‘grande fratello fiscale’ che con il suo occhio potrà controllare tutto e tutti anche senza autorizzazione della magistratura.

La Flat Tax è un’altra promessa tradita dai grillo-leghisti, non è prevista infatti nessuna misura seria che possa creare quello shock fiscale necessario a far ripartire la produzione italiana.

Sulla totale condivisione di questi punti, il 12 Dicembre alle ore 11 il Popolo delle Partite IVA scenderà in piazza con Fratelli d’Italia per manifestare contro l’obbligo della fattura elettronica.

#noFatturaElettronica

 

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,592FansLike
5,629FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x