domenica, Settembre 27, 2020

#NoFatturaElettronica, domani Fratelli d’Italia in Piazza con Partite IVA

Domani Fratelli d’Italia si ritroverà in piazza insieme a imprenditori, artigiani, professionisti e partite iva, per ribadire il proprio no all’introduzione dell’obbligo di fattura elettronica.

L’obbligo, voluto dal Governo di centrosinistra e confermato da quello gialloverde, scatterà a partire dal 1 Gennaio 2019 ed è stato oggetto di numerose critiche delle associazioni di categoria, perché rischia di mandare in tilt il mondo produttivo italiano. Sul fronte politico invece ad alzare la voce e scagliarsi con decisione contro la E-fattura è stata la formazione di , che ha raccolto il grido di allarme lanciato dalle partite iva. La fatturazione elettronica infatti rappresenta un onere in più per chi fa impresa, complicando una burocrazia già di per sé difficile da affrontare.

Ma i burocrati che hanno voluto imporre quest’obbligo lo sanno che ci sono tantissimi artigiani che ancora oggi non utilizzano il computer? Lo sanno che ci sono tantissime imprese che lavorano in zone non ancora coperte dalla rete internet? Lo sanno che il software creato dall’Agenzia delle Entrate è ingessato e difficile da implementare con i software gestionali delle aziende? Lo sanno che la stragrande maggioranza delle imprese dovrà acquistare un software a pagamento, comunicando anche a delle società private tutti i dati relativi ai flussi produttivi?

Queste sono solo alcune delle domande che il mondo produttivo ribadirà alla manifestazione di domani in Piazza Montecitorio. L’appuntamento è alle ore 11.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,825FansLike
3,721FollowersFollow

Leggi anche

INPS, Meloni: Conte dovrebbe chiedere dimissioni di Tridico

Da Tridico a triplico. Quando scopri che al presidente dell'INPS Tridico, tanto caro al M5S, è stato quasi triplicato lo stipendio capisci che siamo in...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

INPS, Meloni: Conte dovrebbe chiedere dimissioni di Tridico

Da Tridico a triplico. Quando scopri che al presidente dell'INPS Tridico, tanto caro al M5S, è stato quasi triplicato lo stipendio capisci che siamo in...

Carceri, Bonafede strizza l’occhio all’Islam radicale?

Bonafede si piega all’Islam più radicale e rinnova con UCOII il protocollo d’intesa per favorire l’ingresso di imam e mediatori culturali nelle carceri per...

Legge Elettorale, Meloni: no alle liste bloccate, sì alle preferenze

"No alle liste bloccate, sì alle preferenze nella legge elettorale. Gli italiani scelgono con il voto di preferenza i deputati europei, i consiglieri comunali...

Corsi per Imam e accordo di Faro: L’Italia rinuncia a se stessa nel silenzio generale

Negli scorsi giorni, il Ministro Alfonso Bonafede ha confermato la sua volontà di avviare corsi per Imam finalizzati a dare assistenza spirituale in carcere...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x